Prova costume, la modella è troppo magra: il web lancia una petizione

Quando il sole di primavera comincia a splendere alto inizia il count down per l’estate. E per la prova costume. In realtà, da questo punto di vista, il vento ha iniziato a soffiare in un’altra direzione. Con l’arrivo delle curvy e la volontà da parte delle stesse maison di moda di mettere al bando certi stereotipi di bellezza che rasentano l’anoressia, i messaggi che si respirano nell’aria sanno più di benessere che di centimetri al punto giusto. Per questo motivo, oggi più che mai, ha urtato la sensibilità di molti il cartellone sistemato nelle metro di Londra cu ci una modella in bikini chiede: “Siete pronti per un corpo da spiaggia?”. È la pubblicità di alcune pillole dimagranti che aiuterebbero ad avere vita, interno coscia e addome come la bionda testimonial.

La 24enne modella australiana, Renee Somerfield, è al centro del polverone e vittima di post it scritti dai passanti underground: “Piantatela di incoraggiare le donne a fare la fame”, “Questa propaganda per omologare i corpi delle donne non è benvenuta”, “Amate il vostro corpo per come è”. Rimettersi in forma per l’estate, e per se stessi, va bene. Sponsorizzare un girovita da far impallidire photoshop è un altro paio di maniche. L’Advertising Standards Authority, l’agenzia responsabile dei contenuti delle pubblicità nel Regno Unito, ha dichiarato di aver ricevuto oltre 200 denunce in cui il messaggio della Protein World è definito “offensivo, irresponsabile e dannoso perché promuove l’immagine di un corpo non sano”.

LEGGI ANCHE IN FRANCIA EMENDAMENTO CONTRO LE MODELLE ANORESSICHE

Non solo. Perché il popolo del web si è mobilitato e su Change.org è stata aperta una petizione per far rimuovere il cartellone “offensivo” dagli spazi pubblici. La campagna ha già raccolto 50mila firme: “La funzione del corpo – si legge sulla pagina della campagna – è ben più complicata del semplice sembrare pronti per la prova costume, qui chi sembra aver confuso le proprie priorità sembra proprio essere Protein World”. Le blogger Fiona Longmuir e Tara Costello, poi, hanno organizzato un grande evento a Hyde Park per il 5 maggio: “Taking back the beach”, Riprendendoci la spiaggia, per riproporre una parodia della foto proposta dall’azienda di pillole dimagranti, mettendo insieme persone di taglie diverse. A prescindere dai centimetri, saranno tutti tipi da spiaggia.

Impostazioni privacy