Outfit da pin up? Ecco come copiare il look vintage stile anni ’50

Chi non ha mai sognato di vestire i panni di Marilyn Monroe o di Betty Page? Diventare almeno per una sera una pin up sexy e prorompente? Sono perfette per questa categoria di donne quelle con le curve abbondanti, le gambe lunghe e tornite ed un seno prosperoso. Sono proprio le forme longilinee e allo stesso tempo prosperose ad affascinare l’altro sesso. E come fare per imitare questo look? Prima di tutto partiamo dal make up che deve essere molto curato: la pelle deve essere necessariamente libera da imperfezioni e in caso contrario è meglio utilizzare un fondotinta coprente. Prima bisogna iniziare dalle sopracciglia da pettinare e delineare, poi gli occhi su cui applicare ombretto, eyeliner ed abbondante mascara, infine le labbra che devono essere obbligatoriamente rosse (cambia solo la tonalità diversa da donna a donna a seconda del tipo di pelle e di capelli).

Finito il trucco si passa ai capelli: in questo caso è molto semplice, visto che le acconciature più usate erano quelle dei ricci corti. Immancabile poi una bella bandana o un bel fiocco in tinta con l’abbigliamento. Cosa indossare allora? Sicuramente reggiseni o corsetti per mettere in risalto il lato A e per quanto riguarda i vestiti sicuramente vestiti a palloncino o pantaloni a vita alta con camicette a pois; infine per quanto riguarda le scarpe basta scegliere delle décolleté con punta stretta e tacco medio. Colore predominante? Il rosso.

Per il resto basta ispirarsi alle icone di quel tempo come Ingrid Bergman, Ava Gardner, Shelley Winters, Anita Ekberg o alle italianissime Virna Lisi, Gina Lollobrigida e Sophia Loren. Trovare gli abiti giusti poi non sarà così difficile, visto che il vintage – ed in particolar modo lo stile pin up – è tornato di moda proprio negli ultimi anni. In caso contrario sarà sufficiente andare in un mercatino per trovare tutto l’occorrente.

Foto by Twitter

Impostazioni privacy