William e Kate, ai figli è vietato mangiare con loro a tavola: il motivo

William e Kate non mangiano con i loro figli, a svelarlo è un ex chef della casa reale che ha spiegato il motivo di questa scelta.

William e Kate non mangiano a tavola con i loro tre figli, è questo l’ultimo retroscena rivelato dall’ex chef reale sui Windsor, Darren McGrady. C’è però un motivo preciso che spinge gli attuali principi del Galles a rispettare questa regola che affonda le sue radici in tempi antichi.

Nonostante William e Kate abbiano sempre detto di voler trascorrere molto tempo con George, Charlotte e Louis, anche loro rispettano la regola per la quale i tre royal baby non possono assolutamente mangiare con loro a tavola.

William e Kate, dopo le critiche per l’estate arriva la rivelazione sui royal baby

Sebbene William e Kate siano considerati da molti il futuro della monarchia britannica, come coloro che renderanno più moderna e vicino al popolo un’istituzione che potrebbe diventare obsoleta, comunque seguono rigide regole reali e tra queste c’è quella secondo cui i figli non posso sedere a tavola con loro a mangiare.

Proprio negli ultimi giorni in Gran Bretagna i principi di Galles sono finiti nell’occhio del ciclone per delle vacanze, a detta di molti, ‘troppo lunghe’. Secondo alcuni sudditi William e Kate avrebbero trascorso troppo tempo con i loro bambini. Il corrispondente della Royal Family Richard Palmer ha raccontato al Daily Express che ci sarebbero dei malumori ‘nel regno’ per il tempo che i due principi avrebbero trascorso in vacanza con i figli.

Secondo quanto si legge William e Kate ogni estate prenderebbero una pausa molto lunga dai loro impegni ufficiali, praticamente corrisponderebbe quasi a tutti i giorni in cui i loro tre figli non vanno a scuola. La famiglia ha trascorso prima diverse settimane a Norfolk nella tenuta di Anmer Hall, poi sull’isola dei Caraibi Mustique e per concludere altre settimane al castello di Balmoral in Scozia con re Carlo, rispettando così una tradizione che era cara ad Elisabetta II.

estate william kate
Critiche per William e Kate dopo l’estate (IG Princeandprincessofwales) – Velvetstyle.it

In questi mesi di pausa William e Kate viaggiano con i loro figli, facendo vacanze da sogno e lussuose e godendosi ‘il privilegio’ di trascorrere molto tempo con i loro bambini. Tutto ciò però sarebbe in totale contrasto con ciò che può permettersi una famiglia britannica, da qui le feroci critiche nei confronti dei principi del Galles. Ma questo modo di vivere l’estate rispecchierebbe a pieno quanto dichiarato più volte proprio da Kate Middleton, che ha sempre detto di voler trascorrere quanto più tempo possibile con i figli, soprattutto ora che sono piccoli.

William ed Harry hanno sempre sofferto della lontananza dei genitori, troppo impegnati con gli appuntamenti istituzionali e per questo il futuro re di Inghilterra non vuole che i figli vivano i suoi stessi disagi. Ciò nonostante sono diverse le regole che la rigida etichetta reale impone e che i principi di Galles fanno rispettare ai loro bambini. Tra queste il divieto di mangiare a tavola con loro per un preciso motivo.

Perché William e Kate non mangiano a tavola con i loro figli: un’antica regola reale

William e Kate rispettano quella che è una regola molto antica nella Royal Family: i figli non possono mangiare a tavola con loro nelle occasioni ufficiali, né stare nella stessa stanza. Si tratta di una tradizione che trae le sue origini dall’epoca Vittoriana.

A spiegare i motivi di un simile divieto ci ha pensato una vera esperta dei Windsor, Enrica Roddolo che ha chiarito perché i royal baby non possono mangiare a tavola con i loro genitori nelle occasioni formali. Il motivo risiede nel fatto che i banchetti dei Windsor sono generalmente molto lunghi e ci sono una serie di rituali che annoierebbero non poco dei bambini.

figli william e kate non mangiano a tavola con loro
Perché i figli di William e Kate non mangiano con loro (IG Princeandprincessofwales) – Velvetstyle.it

I più piccoli potrebbero iniziare a fare capricci, un comportamento che non è assolutamente consentito dall’etichetta reale. Eventuali pianti potrebbero creare non poco imbarazzo ai royal adulti e così, proprio per rispettare il protocollo, i più piccoli mangiano in un’altra stanza.

I bambini, così come accadeva per Carlo, Anna, Eduardo e Andrea (ed è stato lo stesso per William ed Harry), non mangiano con i loro genitori in determinate occasioni. I principi di Galles hanno rispettato l’antica regola anche con George, Charlotte e Louis, che sono ‘banditi’ dai banchetti reali. I royal baby sono ‘ammessi’ a tavola solo quando diventano abbastanza grandi da riuscire a rispettare i protocolli.

Una regola che si ritrova durante le feste anche in tante case che potremmo definire normali. Basti pensare al famoso ‘tavolo per bambini’ che si trova nei matrimoni, così come ai pranzi di Natale. Ovviamente per i reali è una regola più rigida estesa per diverse occasioni. Ma non sono solo queste le regole che i bambini reali devono rispettare.

Tutte le regole che i royal baby devono seguire

Essere un bambino della famiglia reale può apparire a tanti come una fortuna ma richiede comunque un certo impegno. Nello specifico ci sono una serie di regole che i royal baby sono chiamati a rispettare in virtù della loro appartenenza.

le regole dei royal baby
Tutte le regole che deve seguire un royal baby (IG Princeandprincessofwales) – Velvetstyle.it

Devono partecipare, ad esempio, a tutti gli eventi ufficiali. L’idea di dire alla mamma che non si ha voglia non è assolutamente contemplata. Fin da piccolissimi devono studiare il galateo, così da conoscere perfettamente tutte le buone maniere. La loro nascita deve essere obbligatoriamente annunciata.

I maschietti devono usare i pantaloncini corti ogni volta che presenziano a un evento in pubblico. I bambini eredi al trono non possono viaggiare assieme al padre in aereo. E’ proibito vestirsi di nero durante il giorno e anche se sono piccoli, devono sempre avere in valigia un abito nero. A questo si aggiunge il fatto che non possono mangiare a tavola con i genitori in banchetti formali. Insomma, essere dei royal non è proprio una passeggiata sin da quando si è bambini. Ci saranno di sicuro tanti lati positivi, ma quelli negativi, in effetti, sono anche abbastanza ‘pesanti’.

Impostazioni privacy