Smartworking quando diventa pericoloso per la salute: disturbi e malattie collegati alla sedentarietà

Disturbi e malattie legati alla sedentarietà, cosa puoi fare chi lavora in smart working: quando diventa davvero pericoloso per la salute.

Lo Smart Working, o lavoro agile, è una modalità lavorativa che ha guadagnato popolarità negli ultimi anni, soprattutto in seguito all’introduzione del Jobs Act in Italia. Questo approccio al lavoro si basa sull’utilizzo intelligente delle tecnologie per rendere il lavoro più flessibile ed efficiente, permettendo ai dipendenti di gestire autonomamente il proprio tempo e luogo di lavoro.

Smart working, quando devi preoccuparti per la tua salute
Disturbi e malattie legati allo smart working – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

Sebbene lo Smart Working offra numerosi vantaggi in termini di equilibrio tra vita privata e professionale e riduzione dei tempi di spostamento, porta con sé anche potenziali rischi per la salute.

Smart working, disturbi e malattie: come difendere la tua salute

Una delle principali problematiche associate allo Smart Working è la sedentarietà. Lavorare da remoto significa trascorrere molte ore seduti davanti al computer, spesso assumendo posture scorrette che possono causare dolori articolari e problemi alla schiena. La staticità prolungata non solo favorisce l’insorgenza di disturbi muscolo-scheletrici ma può anche aumentare il rischio di sviluppare patologie più gravi come obesità e malattie cardiovascolari.

I malesseri fisici legati a una cattiva postura o a lunghi periodi in posizione seduta possono evolvere in vere e proprie malattie se non affrontati adeguatamente. Tra queste troviamo patologie dell’apparato muscolo-scheletrico come tendiniti o sindromi da compressione nervosa (ad esempio la sindrome del tunnel carpale), oltre a un incremento nel rischio di problemi cardiovascolari dovuto alla mancanza di movimento regolare. Anche gli occhi possono soffrire per l’esposizione prolungata agli schermi, portando a condizioni come l’affaticamento visivo digitale.

Problemi di salute legati allo smart working
Smart working, i problemi di salute legati al lavoro sedentario – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

Per mitigare i rischi associati allo Smart Working è fondamentale adottare misure preventive sia da parte dei datori di lavoro che dei lavoratori stessi. È importante promuovere uno stile di vita attivo incoraggiando l’esercizio fisico regolare e una corretta alimentazione. Inoltre, creare un ambiente lavorativo ergonomico diventa essenziale: utilizzare occhiali protettivi specificatamente studiati per ridurre l’affaticamento visivo causato dagli schermi; poggiapiedi per mantenere una postura corretta; mouse, tastiere e poltrone ergonomiche progettate per minimizzare lo sforzo durante le ore passate al computer sono solo alcune delle soluzioni praticabili.

In conclusione, pur offrendo notevoli benefici sotto il profilo della flessibilità lavorativa ed efficienza operativa, lo Smart Working richiede un’attenzione particolare ai possibili effetti collaterali sulla salute fisica dei lavoratori. Adottando le giuste precauzioni ed equipaggiamenti ergonomicamente adeguati si può godere appieno dei vantaggi del lavoro agile minimizzando i rischi associati.

Impostazioni privacy