La t-shirt come manifesto: 100 anni di storia a maniche corte

Lo scrittore Claudio Spuri ha definito la t-shirt “un tatuaggio di stoffa” e questa spiegazione è forse una di quelle che meglio descrive questo capo d’abbigliamento, divenuto ormai più che un semplice indumento un vero e proprio simbolo vestimentario. Ha 100 anni ma non li dimostra, perché ancora oggi è l’espressione della vivacità: adatta ad ogni occasione, si presta benissimo per il tempo libero e i momenti formali, basta saperla coordinare con gli altri accessori.

GUARDA LA GALLERY CON LE T-SHIRT ORIGINALI

La sua nascita si fa risalire al 1913, quando la marina militare americana la adottò come parte dell’uniforme per i suoi soldati ma la grande diffusione avvenne durante la seconda guerra mondiale, quando gli americani approdarono in terra europea. Negli anni ‘50 divenne un vero e proprio manifesto per le giovani generazioni che, indossandola, si ispiravano al mitico James Dean di Gioventù bruciata. Nel decennio successivo furono gli hippie a reinterpretarla, vivacizzandola con disegni psichedelici e scoloriture da candeggina, come forma di protesta al “triste” e prevedibile abbigliamento borghese.

Uno dei più celebri personaggi che ha fatto della t-shirt un vero e proprio marchio di fabbrica è Giorgio Armani, re della moda italiana e affezionatissimo al capo con girocollo e maniche corte, che indossa anche nelle più formali delle circostanze. Se le sue predilette sono a tinta unita (possibilmente in nero, bianco o blu navy), quelle tanto in voga adesso sono invece super espressive, con stampe o scritte che raccontano molto di chi le indossa.

Il brand Tee Trend, ne propone una serie di modelli con frasi irriverenti e simpatiche, che hanno conquistato anche numerosi volti noti dello show biz. Tra i testimonial d’eccezione ci sono Alessia Marcuzzi, Giorgio Panariello e le fashion blogger Chiara Nasti e Chiara Biasi. Con inserti colorati e taschini disegnati, sono quelle proposte dal marchio Spread, di cui è stato testimonial anche Francesco Monte, ex corteggiatore di Uomini e Donne.

Sono dipinte a mano e sembrano delle vere e proprie opere d’arte le t-shirt di Blaze T-shirt Lovers, che le reinventa secondo un’ottica contemporanea, tramutando la stoffa in una “tavolozza” sulla quale fermare emozioni e sensazioni.

Sarcasmo e ironia rivivono nelle magliette firmate MY t-shirt – Life is a Circus che, come lascia intendere il nome stesso del brand, riflette sulle sui suoi prodotti l’intenzione a non prendersi mai troppo sul serio, applicando nasi rossi anche sul più rigoroso dei volti.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy