Miley Cyrus perde la cover di Vogue. Anna Wintour: “Troppo volgare agli MTV VMAs 2013”

Da quando la ex-innocente Miley Cyrus si è esibita nel suo siparietto hot durante gli Mtv Video Music Award 2013, non si fa altro che parlare di lei, tanto che tv e giornali fanno a gara per intervistarla. Tra tutti però c’è un magazine in particolare che se l’era accaparrata in tempi non sospetti e proprio adesso ha invece deciso di “scaricarla”. La regina di Vogue Anna Wintour ha infatti scelto di andare controtendenza (lei si che se lo può permettere) e riprendersi lo scettro che aveva donato per il mese di dicembre all’ex star di casa Disney, concedendole la copertina.

LE FOTO DI MYLEY CYRUS SENZA VELI IN “WRECKING BALL”

Se da un lato le smorfie allusive e le posizioni inequivocabilmente maliziose di Miley le hanno fruttato un gran parlare, dall’altro hanno infatti turbato la direttrice di moda più temuta e rispettata del globo che ha definito la sua performance “troppo volgare” e dunque non compatibile con l’alto livello che il magazine esige. A riferirlo è una fonte anonima al quotidiano inglese Daily Mail che, oltre a dare questa comunicazione, fa anche sapere che la cover di dicembre era stata pensata in modo raffinato e garbato, ossia all’opposto di quello che oggi intende comunicare Miley Cyrus, impegnata nel forzoso tentativo di discostarsi dall’immagine di bambina innocente che per anni si è dovuta portare addosso.

Dopo essere stata lasciata dal fidanzato Liam Hemsworth, la giovane cantante dovrà dunque fare i conti anche con un altro abbandono importante. Se è vero che molti altri giornali stanno facendo di tutto per contendersela, è altrettanto vero che finire sulla copertina di Vogue non significa soltanto conquistare popolarità ma guadagnarsi una posizione nella storia della moda. Di certo con lo spirito ribelle che al momento la caratterizza questa cosa non l’avrà turbata più di tanto, ma si presume che col tempo la saggezza e la consapevolezza arriveranno…

La performance di Miley Cyrus agli MTV VMAs 2013:

 

Foto by Kika Press

Impostazioni privacy