Marco Bocci casual per l’anteprima del film L’esigenza di unirmi ogni volta con te

Esce domani, giovedì 24 settembre, nelle sale cinematografiche italiane L’esigenza di unirmi ogni volta con te, il nuovo film di Tonino Zangardi con protagonista Marco Bocci e Claudia Gerini (leggi la trama su Velvet Cinema). In occasione dell’anteprima serale a Roma (per la precisione all’Adriano) della pellicola, l’attore umbro ha scelto di presentarsi con un look casual: classica camicia bianca, jeans, giacca nera in tinta con scarpe e cravatta con delle linee bianche. Più semplice di così. La sua collega invece ha preferito un abito rosso fuoco lungo sotto al ginocchio.

E per quanto riguarda l’hair style? In passato ci sono state molte discussioni a riguardo sui social network (leggi tutti i commenti su Velvet Style), visto che Marco passa spesso con disinvoltura da un taglio corto ed ordinato ad uno lungo e spettinato. Stavolta ci troviamo di fronte al primo caso: non sono però pettinati all’indietro, come accadeva lo scorso anno, ma in avanti, come ai tempi di Squadra Antimafia nel 2011. C’è chi pensa che questo look diminuisca il suo fascino notevolmente, togliendogli quella sua aria misteriosa, al contrario dell’effetto degli innumerevoli ricci che aveva anche in occasione del matrimonio con Laura Chiatti.

Marco continua ad essere comunque uno dei sex symbol più amati del piccolo schermo; in questo periodo, poi, è in televisione con la settima stagione della popolare fiction di Canale 5. Tutti i commenti sull’outfit sembrano superflui. Bocci piace così com’è. Oppure no? “@MarcoBocci Stai benissimo con questo caldo taglio di capelli si vede meglio il viso“, “I capelli ricci di marco bocci comunque sono bellissimi… Io guardavo solo quelli: questi gli ultimi commenti apparsi su Twitter a riguardo. Il pubblico, ancora una volta, si divide. De gustibus non disputandum est. Bene o male purché se ne parli…

Marco Bocci in versione casual per l'anteprima del film L’esigenza di unirmi ogni volta con te

Foto by Instagram

Impostazioni privacy