Sex and The City, Sarah Jessica Parker non è Carrie Bradshaw: 3 clamorose cadute di stile

Sarah Jessica Parker sta per tornare ma è giusto ricordare che lei non è Carrie Bradshaw, per quanto sia triste farlo.

Osannare i personaggi delle serie tv, che si tratti del beniamino dei più giovani o di chi ha cambiato a suo modo la percezione della donna sul piccolo schermo, è normale.

Nessuno riesce effettivamente a separare l’idea del proprio idolo rispetto a quello che interpreta, soprattutto quando ci sono numerose stagioni, film, apparizioni, grandi ritorni.

Sarah Jessica Parker è veramente regina di stile?

Sarah Jessica Parker ha segnato un’intera generazione di donne, diventando un’icona di stile osannata a livello internazionale. La questione clamorosa però è che l’idolo degli anni novanta si è ampiamente confuso con il suo personaggio televisivo. Carrie Bradshaw è stato un vero fenomeno, ha rotto qualunque tipologia di schema tradizionale della donna.

carrie bradhsaw look
Carrie Bradshaw icona di stile? – foto: Instagram – velvetstyle.it

La narrazione di Sex and The City è riuscita a portare, per la prima volta in tv, un personaggio femminile forte, vivace, appassionata del mondo glamour ma smaliziata. Nella sua perenne corsa verso Big, Carrie sogna il principe azzurro ma intanto è una giornalista di successo, veste alla moda e abita in un appartamento nel cuore di Manhattan.

Tutto questo ha dato seguito alla serie, milioni di spettatori, una rivoluzione culturale e per la prima volta per aspetti legati all’intimità le donne hanno assunto un ruolo emancipato e molto più simile a quello maschile. Tuttavia Sarah non è Carrie e questo bisogna ricordarlo. Si è avvicinata molto al suo personaggio ma appunto, di questo si tratta, una costruzione scenica con una serie di costumisti e sceneggiatori che lavoravano per creare quello stile, quel sogno, quelle idee.

Grazie alla sua interpretazione ha vinto numerosi premi come Golden Globe, Sag Awards, Emmy, ed è diventata alla fine un’icona di stile che ancora oggi, nonostante tutto, la porta ad essere un modello di riferimento anche per le giovanissime. Guardando alla sua storia però si scopre facilmente come in quanto a look la Parker non sia stata sempre impeccabile. Certo, quando vestiva i panni di Carrie in Sex and the City lo era, ma tra gli anni ottanta e novanta, relativamente alle sue foto private, c’è ben altro da dire. Sono tanti gli scivoloni di stile che poi si sono succeduti nel tempo, arrivando agli anni duemila e fino ad oggi, anche in occasioni importanti come il red carpet.

Per questo è importante capire che quello che abbiamo immaginato di Sarah Jessica Parker è sbagliato, è un’attrice meravigliosa e interpreta magistralmente il ruolo di Carrie nella serie, che prossimamente avrà un altro seguito, ma non è l’amante della moda che invece si vede in tv. Come ha chiarito nel tempo e nelle interviste non è quella la sua passione, anche se poi ha aperto numerosi store di scarpe proprio a New York.

sarah kessica parker
Sarah Jessica Parker e le sue scarpe – foto: Instagram – velvetstyle.it

Volendo dirla tutta anche la stessa Carrie ha talvolta osato troppo, gusto sì, particolarità anche, ma strafare non sempre ripaga. Siamo sicuri che le stampe voluminose, i colori mixati e audaci fossero realmente trasgressivi? Nella carrellata di look che indossa nel corso del primo film, in occasione della reunion con le amiche prima del matrimonio al fine di svuotare l’armadio, è una piccola passerella anche di quello che abbiamo visto negli anni della serie.

Alcuni abiti come quello rosa con le balze a tulle, la minigonna bianca e i top da ventenne non sono certo qualcosa che si possa definire sconvolgente. Carrie è stata osannata nel tempo per alcuni look come l’abito stampato che indossa in occasione del suo appuntamento con Mr. Big, ma è veramente così cool? Certo quelli erano gli anni novanta e forse guardando oggi molti outfit appaiono brutti e fuori tempo ma possiamo sicuramente affermare, con un certo grado di convinzione, che talvolta viene osannato più il personaggio a cui ci si affeziona, relativamente al ruolo che deve avere, rispetto a quello che poi realmente è.

Gli outfit peggiori di Sarah Jessica Parker

Sarah Jessica Parker ha affermato di scegliere personalmente i suoi capi, guardando ai look negli anni alcuni sono stati veramente poco adatti, come dimenticare l’abito total black ai Golden Globe del 2002 o il jeans con gli strass nel 2014 o l’avvistamento recente in città con jeans e maglioncino verde o ancora – e questa è veramente una delle peggiori – quando nel 2021 è stata fotografata a New York con un look terrificante con gonna longette della nonna nera con fiorellini, calze rosa, scarpe arancioni e maglia turchese, il tutto con tanto di zaino e giacca beige, super occhialini modello gigante.

sarah jessica parker varie foto
Alcune cadute di stile di Sarah Jessica Parker – foto: Instagram – velvetstyle.it

Tra i look peggiori che non ti aspetti bisogna sicuramente eleggere la Parker a spasso per le vie di New York con un completo grigio da casa, la foto postata con il marito quindi con outfit domestico con tuta nera e maglia grigia e infine jeans e maglia a maniche lunghe color topo sui tetti della città.

Se gli altri look erano di base orribili perché di base la Parker sceglieva capi mixandoli senza senso, questi sono quelli più casual e mal riusciti. Degli scivoloni di stile che non ti aspetti da Carrie Bradshaw che rappresentano però la nuda e cruda realtà. Questo non vuol dire però non attendere con ansia l’uscita del sequel di Sex and the city che presto vedrà il ritorno di Carrie Bradshaw e Aiden o restare allo schermo incollate perché finalmente le quattro ragazze saranno di nuovo – insieme – con qualche anno in più per riportarci magicamente indietro nel tempo e farci sognare ancora.

Impostazioni privacy