Stop alla tinta per capelli, con 2 € hai risolto il problema dei capelli bianchi

L’appuntamento con la tinta ai capelli è fondamentale per chi ha i capelli bianchi e una ricrescita veloce, ma può comportare dei costi non indifferenti. Ora c’è finalmente la soluzione adatta per evitare quell’effetto antiestetico senza sborsare una cifra eccessiva.

I capelli hanno un ruolo importante nell’immagine di una persona, soprattutto per le donne, perché sono la parte che incornicia il volto e su cui balza subito l’occhio. Non a caso, se si scelgono colore e taglio corretti i lineamenti non possono che essere valorizzati, proprio per questo sarebbe bene avere un salone di fiducia a cui fare riferimento per poter chiedere consiglio se si è particolarmente indecisi.

capelli tinta
Rimandare lappuntamento con la tinta ai capelli per alcuni è impossibile – Foto | Velvetstyle.it

La comparsa dei primi capelli bianchi non rappresenta però un lieto evento per nessuna, e viene interpretato come un segno tangibile del tempo che passa. A quel punto anche le più pigre sono costrette a rendere più frequente l’appuntamento dal parrucchiere per poter rimediare e fare la tinta. In genere l’operazione viene fatta una volta al mese, ma c’è chi ha un ritmo di crescita più veloce ed è costretto a farlo più spesso, ben sapendo quanto sia importante dare un’immagine curata di sé agli altri.

L’appuntamento con la tinta per i capelli non si può rimandare

Vedere l’effetto ricrescita che si genera quando è passata qualche settimana dall’ultimo colore non può che essere bello e può generare ansia in chi lo vive in prima persona. Prendere l’appuntamento dal parrucchiere può essere quindi naturale, ma per alcune si tratta di un investimento che diventa difficile da sostenere, soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo in cui in tanti tendono a tagliare il superfluo.

Del resto, fare semplicemente la tinta e una piega comporta in genere non meno di 50-70 euro, cifra che può incidere non poco sul bilancio di una famiglia, in modo particolare se a lavorare è solo una persona. Fortunatamente, chi si trova in questa situazione non deve abbattersi, una soluzione alternativa è comunque disponibile, cosa che non potrà che fare piacere a tutte. Anzi, una volta provata tante potrebbero pensare di avere perso finora del tempo (oltre che soldi) andando nel proprio salone di fiducia. Si potrebbe così andare in negozio esclusivamente per il taglio, operazione che inevitabilmente non è così semplice, se non impossibile, fare da sole.

capelli tinta
Andare dal parrucchiere per la tinta alla lunga diventa costoso – Velvetstyle.it

Ma di cosa si tratta? Il riferimento è a un rimedio naturale che permetterà non solo di fare la tinta ai capelli, ma anche di evitare i composti chimici che possono alla lunga andare rovinare la chioma, specialmente se si ha una cute sensibile e delicata o addirittura se si presentano allergie. Non tutte potrebbero essere in grado di applicarla se non dotate di grande manualità, ma con un po’ di pazienza non sarà poi così impossibile ottenere un buon risultato. In alternativa, si può sempre chiedere a una mamma, una zia o un’amica, che potranno notare più facilmente punti eventualmente non coperti a dovere.

Stop alle tinte chimiche: la natura ti aiuta

Ma quale sarebbe questa tinta per i capelli naturale e allo stesso tempo economica? Ovviamente l’henné, prodotto naturale noto da decine di anni, ma che pochissimi usano, un po’ per pigrizia, preferendo fare il colore dal parrucchiere, un po’ per timore di non essere capaci e quindi di avere un effetto totalmente diverso da quello voluto. A quel punto in caso di errore si pensa di dover ricorrere necessariamente al parrucchiere, che saprà scegliere quale colore utilizzare per rimediare.

L’hennè è una sostanza che si ricava da quelle che vengono definite “erbe tintorie”, a cui appartiene la Henna (Lawsonia Inertis). Questa è una pianta che in genere non supera i 4 metri di altezza, aromatica, spinosa e arbustiva, che produce una polvere ricca di pigmenti quando termina l’essicazione. E’ coltivata in Arabia, India, Senegal, Egitto, Sudan, Algeria e Tunisia, dove le popolazioni la utilizzano per tingere i capelli. Molti la consigliano anche per donne in gravidanza, anche se ora sono disponibili anche le colorazioni senza ammoniaca, consigliate in questi casi.

colore capelli naturale
La colorazione con henné ha il vantaggio di essere naturale – Velvetstyle.it

Non solo, alcune credono, erroneamente, che l’henné disponibile in commercio sia esclusivamente rosso, proprio per questo puntano su altri sistemi per coprire i capelli bianchi. In realtà, si tratta di una concezione che non corrisponde alla verità.

Chi vuole provare può trovare questa polvere di colore verdastro anche semplicemente in erboristeria, dove è disponibile a meno di due euro. Un costo quindi decisamente differente da quello proposto anche dal parrucchiere più economico. Una volta presa la polvere, sarà necessario emulsionarla con del liquido, per poi passarla sulla chioma e lasciarla agire, esattamente come si farebbe con le tinture di tipo chimico. Solo se si hanno capelli secchi sarebbe bene aggiungere al composto un cucchiaio di olio per capelli, come quello di argan, e 5 gocce di olio essenziale di lavanda. Chi li ha invece grassi ed è costretto a lavarli frequentemente dovrebbe preferire un cucchiaino di aceto bianco e 5 gocce di olio essenziale di rosmarino.

L’odore che emana è in genere piuttosto forte e potrebbe essere difficile da sopportare per alcune, proprio per questo si potrebbe aggiungere una piccola quantità di vanillina o cannella per alleviare la sensazione.

L’acqua andrebbe comunque aggiunta in modo graduale fino a che tutto diventa più pastoso, per poi procedere con l’applicazione sulla chioma.

Tanti vantaggi da non sottovalutare

il costo ridotto è certamente l’aspetto positivo che può spingere a scegliere l’henné come tinta per i capelli, ma non è certamente l’unco. Ce ne sono altri davvero importante, che sarebbe bene conoscere e da non sottovalutare:

  • è un aiuto importante per chi soffre di forfora grassa;
  • rende i capelli più spessi e lucenti, praticamente come accade quando si fa un trattamento specifico dal parrucchiere (quello però rappresenta un costo aggiuntivo);
  • riduce la possibilità che si formino le doppie punte;
  • è un rimedio naturale contro l’effetto crespo, a cui molte rimediano solo con la piastra;
  • rende più regolare il PH cutaneo del cuoio capelluto;
  • nutre le fibre pilifere;
  • aumenta lo spessore dei capelli, oltre che il loro volume;
  • è sebo-regolatore.

A differenza della tintura chimica, che penetra nello strato corticale del capello e arriva a modificarne la struttura al punto tale da distruggere la cuticola protettiva della cheratina, l’henné aderisce solo allo strato esterno dei capelli e non ne modifica la struttura. Non esiste una durata assoluta, questa può variare da persona a persona e soprattutto dal numero di lavaggi e dalla crescita, ma in molti casi si può arrivare anche a due mesi.

Impostazioni privacy