Aurora mostra il volto del figlio Cesare: a chi somiglia

Aurora Ramazzotti con il figlio Cesare
Cesare Augusto è nato lo scorso 30 marzo, qui con la mamma Aurora Ramazzotti - velvetstyle.it (fonte foto Instagram @therealauroragram)

Sui social la richiesta dei tanti seguaci dell’influencer è stata finalmente esaudita: rivelato il volto del piccolo 

La nascita di Cesare Augusto ha sconvolto (ovviamente, in positivo) la vita di Goffredo Cerza e Aurora Ramazzotti, ora la coppia ha occhi solo per lui. Sono momenti di incredibile gioia che finora solo in parte sono stati condivisi sul web, come è giusto che sia.

I follower dei due però non aspettavano altro che di poter scorgere il volto del piccolo che ha fatto tanto parlare di sé fin dal 30 marzo (o forse ancor prima), giorno in cui la madre lo ha dato alla luce. Il resoconto di queste settimane è stata la stessa Aurora a farlo, rispondendo ad alcune domande tra le sue stories di Instagram.

Il desiderio infine è stato esaudito dopo mesi di attesa estenuante perché tra le ultime foto postate infatti è apparso finalmente il primo scatto, quello tanto agognato. Un piccolo strappo alla regola che i giovani genitori si sono concessi, nonostante si siano imposti di diffondere meno dettagli possibile sui social.

La prima foto di Cesare Augusto, il suo volto finisce su Instagram

Una decisione che hanno preso di comune accordo col compagno Goffredo Cerza: il piccolo Cesare Augusto non sarebbe dovuto diventare un trofeo da mostrare al loro pubblico. Ci hanno riflettuto a lungo e hanno optato per quella che è forse la strada più ragionevole. Soprattutto perché per Aurora è un argomento un po’ spinoso, avendo avuto un rapporto particolare con il mondo del web. È stata proprio lei tra l’altro a rispondere alla domanda specifica, quando le hanno chiesto delle ragioni alla base di tale scelta.

Ha spiegato concisa, senza tanti giri di parole e senza precludersi la possibilità di cambiare idea a riguardo in futuro. Queste sono state le sue parole: “Per ora non me la sento di pubblicare il suo volto. Devo ammettere che i social sono diventati per me anche un luogo un po’ ostile negli ultimi anni. Poi Cesare Augusto è ancora davvero troppo piccolo. Non che io escluda di mostrarlo in futuro, questo no: se ce ne sarà l’occasione lo farò senz’altro. Almeno per il momento però ve lo lascio solo immaginare”. Una piccola eccezione, uno strappo, giusto qualche ora fa quando nella bacheca dell’influencer è apparso un ritratto a matita del piccolo dormiente. Sotto la tenera immagine si legge “Sleepy Rino”, con un cuoricino a completare il quadretto.

Aurora Ramazzotti e il ritratto di Cesare
Un piccolo spoiler è spuntato tra le foto di Aurora Ramazzotti – velvetstyle.it (fonte foto Instagram @therealauroragram)

Per ora la legge rimane quindi in vigore: niente foto del volto del neonato sui social. I genitori si attengono e, ligi al dovere, continuano a centellinare gli scatti del figlio nato lo scorso 30 marzo. Non che non ce ne siano a sufficienza perché la coppia non ha potuto resistere dal condividere la gioia più grande; foto dei suoi piedini, delle mani e dei completini se ne sono viste.

Aurora Ramazzotti sulla maternità: “Sta rafforzando il legame con Goffredo”

Nel box di domande aperto per l’occasione ha raccontato un po’ della sua nuova vita da mamma. È partita dal momento più importante, quello del parto. La figlia di Eros e Michelle Hunziker ha spiegato di aver avuto sempre in mente il parto naturale come opzione nonostante poi alla fine ci sia stato il colpo di scena che ha stravolto tutti i programmi: “Era un mio desiderio. Ne sono rimasta convinta fino alla fine, speravo di riuscirci – sono di natura ottimista e avevo i pianeti in Capricorno. Meglio non programmare nulla però perché alla fine ho dovuto optare per un taglio cesareo”.

Aurora Ramazzotti figlio Groffredo
Goffredo Cerza e Aurora Ramazzotti stringono il piccolo Cesare Augusto – velvetstyle.it (fonte foto @therealauroragram)

Giusto una questione di 20 minuti e il nuovo nato era sul petto della mamma “morbido, assonato e bellissimo”. Messo da parte il rammarico per non essere riuscita nel proprio intento, l’amarezza è svanita dopo qualche settimana lasciando spazio alla meraviglia per il proprio bambino. “Non accettavo il fatto che il mio corpo non avesse svolto il suo lavoro ma la realtà è che doveva andare così e basta. È una narrazione sbagliatissima in cui aggrovigliarsi e non lo auguro a nessuno. Dal parto cesareo traggono benefici sia la mamma che il piccolo”, ha ammesso.

Cesare Augusto nonostante tutto è “nato sereno” e si sta rivelando “meraviglioso, tranquillo e simpatico”, per adesso i genitori riescono ancora a dormire sonni tranquilli. E a proposito di genitorialità c’è chi si è spinto un po’ più in là, cercando di capire se il rapporto tra lei e Goffredo sia cambiato negli ultimi mesi. La risposta è stata: “Il nostro legame si è trasformato, ora è ancora più bello di prima. Ho sempre saputo che sarebbe stato un padre stupendo e lo è davvero. E poi vederlo con il bambino mi emoziona immensamente. La nostra è una complicità che si fortifica ogni giorno”.