Qui bimba bellissima, oggi ha 55 anni ed è stata una protagonista assoluta di Ballando con le stelle: la riconoscete?

Non tutti riconosceranno questa bimba, che ha lineamenti bellissimi. È stata tra le protagoniste più apprezzate a “Ballando con le stelle”.

Alcuni personaggi famosi conservano, negli anni, i tratti somatici. E somigliano, dunque, a quella che è la propria versione da bambino. Nel caso di questa bimba, però, capirlo può essere complicato: da piccola infatti aveva delle caratteristiche somatiche decisamente dolci e aggraziate, oggi invece ha un viso che può apparire più spigoloso, ma che rispecchia appieno la sua forte personalità.

Anche il modo di portare i capelli è decisamente cambiato, ed ogni modifica è dovuta alla volontà precisa di rispecchiare al meglio la sua reale personalità, che ora lei non si sente più di dover nascondere. La bimba in foto oggi ha 55 anni ed è stata tra le protagoniste più apprezzate degli ultimi anni a “Ballando con le stelle”, dove ha avuto modo di tirare fuori tutto il suo coraggio e la sua determinazione, elementi che chi la conosce bene le riconosce di certo.

La bimba che è diventata famosa ed ha partecipato a “Ballando con le stelle”

Non è così insolito da parte dei personaggi famosi sfruttare il proprio profilo Instagram per pubblicare alcuni scatti di quando erano bambini. E infatti talvolta può rappresentare un’occasione per i follower per fare qualche commento su come siano cambiati nel corso del tempo.

Forse non tutti avranno riconosciuto chi sia questa ex protagonista di “Ballando con le stelle”, è possibile quindi dare qualche indizio in più per arrivare alla soluzione esatta. Lei è infatti una figlia d’arte, che vanta due genitori famosissimi e amati dal pubblico, Adriano Celentano e Claudia Mori. Si tratta di Rosalinda Celentano, la secondogenita della coppia (ha infatti una sorella maggiore, Rosita, che abbiamo visto in passato anche in Tv, e un fratello, Giacomo).

Dai genitori ha ereditato la passione per il mondo dello spettacolo, in modo particolare per la recitazione e il canto. Anzi, è stato proprio grazie a questa che ha avuto modo di esibirsi in un palcoscenico importante e allo stesso tempo impegnativo come quello di Sanremo. Al Festival ha partecipato nei primi anni ’90 con la canzone “L’età dell’oro“. A questa hanno poi fatto seguito le prime esperienze in veste di attrice nei film “Treno di panna” e “Le donne non vogliono più”.

Nel corso della sua carriera ha avuto modo di collaborare con alcuni tra i registi più importanti, cosa che non può che renderla orgogliosa. Basti fare i nomi di Pino Quartullo, Renato De Maria, Giuseppe Bertolucci e Wilma Labate. Il suo curriculum si è arricchito anche di riconoscimenti degni di nota, quali il Globo d’Oro nel 2022 come Miglior Attrice Esordiente per il film “Paz!” diretto da Renato De Maria (marito di Isabella Rossellini). Poco tempo dopo ha inoltre avuto l’onore di essere scelta come madrina per la prima edizione del Premio Etruria Cinema, evento dedicato al cinema che si distingue per la capacità di coinvolgere esclusivamente donne.

Rosalinda Celentano in trasmissione
Rosalinda Celentano ospite di Eleonora Daniele a “Storie Italiane” – Foto: screen Rai Play – Velvetstyle.it

Tra i momenti più importanti della sua esperienza cinematografica c’è poi un evento che le è rimasto nel cuore, che risale al 2004. In quell’anno è stata scelta da Mel Gibson per recitare nel suo film “La passione di Cristo, dove ha vestito i panni di Satana. Grazie a quel ruolo ha ottenuto una candidatura l’anno successivo ai Nastri d’Argento come Miglior Attrice non Protagonista, oltre a essere stata premiata al Global Festival Film, manifestazione che si tiene ogni anno a Ischia.

La capacità di andare controcorrente

Essere figlia d’arte (doppia, per di più) porta necessariamente, a volte anche contro la propria volontà, a stare al centro dell’attenzione. La situazione può complicarsi se si decide di seguire le orme di uno dei due genitori.

Rosalinda Celentano non ha avuto certamente un’infanzia e una gioventù così semplice, soprattutto perché lei è stata la più ribelle della famiglia: “Da bambina ero solare, semplice, ma spesso anche malinconica” – ha raccontato a Serena Bortone, ospite di ‘Oggi è un altro giorno’. A 18 anni è arrivata addirittura a scappare di casa, nel modo più naturale possibile, scavalcando il cancello di ingresso, per partire con alcuni amici per gli Stati Uniti, dove ha vissuto una fase tutt’altro che semplice: “Ho raggiunto alcuni amici di strada, loro mi hanno insegnato tante cose. Stare sulla strada rappresenta una scuola davvero importante”.

Tra i momenti più difficili che lei ha vissuto c’è stato quello della malattia: il tumore al seno, che le è stato diagnosticato quando aveva 47 anni, in coincidenza con una delle fasi più difficili della sua vita (in passato ha avuto tendenze autolesioniste, ndr), ma da cui è oggi fortunatamente guarita: “Quello è stato il periodo in cui desideravo solamente di morire – ha raccontato a Francesca Fagnani, ospite di ‘Belve’ -. Io sono scoppiata a ridere quando ho ricevuto quella diagnosi, per me è stata quasi una liberazione“.

La partecipazione a “Ballando con le stelle” è stata importante per Rosalinda anche per parlare apertamente della sua omosessualità (lei aveva chiesto di avere come partner una donna, ndr) e mettersi alle spalle le sofferenze vissute per questo in famiglia. I suoi genitori, infatti, non avevano preso per niente bene il suo coming out, al punto tale da averle detto: “Piuttosto che una figlia lesbica meglio una stanza vuota”.

Celentano a Ballando con le stelle
Rosalinda Celentano a “Ballando con le stelle” – Foto: Rai Play – Velvetstyle.it

A distanza di tempo, Claudia Mori ha capito l’errore e ora è riuscita a migliorare il rapporto con la figlia: “Le ho parlato apertamente, d’accordo con Adriano le ho detto che per noi non sarebbe cambiato nulla – erano state le parole dell’artista in un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’ -. Anche noi, come molti genitori abbiamo pensato che questo potesse portarla a vivere momenti difficili a causa dell’ignoranza della società di oggi, oltre alla possibilità di subire discriminazioni. Sarei bugiarda però se dicessi che tutto è avvenuto in modo automatico e logico. Non ci siamo comunque mai chiusi nel silenzio né siamo arrivati a fare finta di niente”.

Oggi mamma e figlia, consapevoli degli sbagli fatti nel passato sono di nuovo unite: “Non sono capace di dare consigli agli altri genitori – ha detto ancora Claudia Mori -. Posso solo invitare a fare il possibile affinché non si sentano soli. Penso che Rosalinda abbia fatto benissimo a rivelare la sua natura”.

Impostazioni privacy