In vacanza a Santorini: 3 cose da fare e 2 da evitare assolutamente

La magica isola dell’amore è in grado di regalare esperienze uniche a chiunque decida di visitarla, certo, però, c’è da fare attenzione.

Santorini è sicuramente la perla della Grecia, complice il fatto che possiede delle spiagge mozzafiato, panorami suggestivi e la classica atmosfera greca, con le caratteristiche mura di colore bianche e blu. Le città sono costruite sulla costa rocciosa, dove le strade scalano letteralmente le montagne dell’Isola. Insomma, se parliamo di Santorini ci riferiamo al meglio che possiamo trovare da una vacanza.

Tuttavia, c’è da dire che chi si trova per la prima volta a visitare l’isola potrebbe sentirsi spaesato da tanta bellezza, ma sarebbe un vero e proprio peccato perdersi dei luoghi indimenticabili da visitare, o al contrario, vivere questa esperienza in maniera sbagliata. Proprio per questo è importante tenere a mente alcuni consigli utili per chi decide di intraprendere una vacanza da sogno a Santorini.

3 cose da fare assolutamente a Santorini

Quando si va in vacanza è difficile scegliere la meta più adatta alle proprie esigenze, ma anche quando si ha un’idea un po’ sbiadita, spesso e volentieri ci si trova nel luogo senza sapere bene cosa si possa fare. In questo contesto è bene sapere che alcune cose sono imperdibili, altre, potrebbero rovinare l’intera vacanza. A donarci qualche chicca in più è stato travel365.it che nel suo profilo Tiktok ci dà qualche consiglio utile. Ci sono tre cose che bisogna assolutamente fare se si intende visitare l’isola.

tramonto santorini imperdibile
Red Beach a Santorini: mai perdersi un tramonto qui – velvetstyle.it
  1. A caccia di tramonti: sull’isola di Santorini sono presenti luoghi dove si possono ammirare panorami incredibili come il castello di Oia, il faro di Akrotiri e l’azienda vinicola di Santo Wines, che possiede un’ampia terrazza con vista mozzafiato.
  2. Alla ricerca del cuore di Santorini: vicino alla cappella di Agios Nikolaos si trova una suggestiva roccia a forma di cuore, dove è possibile ammirare una vista incredibile sulla Caldera.
  3. Visitare le spiagge più belle: Santorini ha una vastità di luoghi da visitare, ma le spiagge meritano sicuramente una tappa. Tra le più popolari – nonché le più belle – troviamo Red Beach, una spiaggia vulcanica nell’isola egea di Santorini, famosa per il colore rosso della sabbia. Al secondo posto troviamo la spiaggia di Perissa, che si trova nella parte sud orientale di Santorini; il mare è davvero bellissimo e la spiaggia presenta della finissima sabbia nera mista a ciottoli. Se si consuma qualcosa al bar è possibile usufruire di lettino e ombrellone. L’ultima – ma non di bellezza – è sicuramente Kamari beach; anch’essa molto organizzata, è caratterizzata da sabbia nera e sassolini.

2 cose da non fare a Santorini

Sebbene esistano diversi spunti per passare una vacanza da sogno a Santorini, è altrettanto vero che alcune scelte possono rovinare di gran lunga la nostra vacanza. Partiamo dal presupposto che è impossibile non rimanere abbagliati da tanta bellezza, ma è altrettanto vero che se non si sfrutta al meglio questa esperienza, potrebbe essere un vero peccato.

santorini consigli viaggio
Cosa non bisogna fare a Santorini? – velvetstyle.it
  1. Mai fermarsi alle attività standard: spesso può capitare di impiegare il tempo della propria vacanza nelle attività che ci vengono offerte, forse perché più commerciali. Se si è nei pressi di Santorini è assolutamente consigliato visitare luoghi come Akrotiri, il sito archeologico con scavi risalenti all’età del bronzo. Oltre a questo, risulta molto affascinante anche il Museo della Preistoria di Thera, che è visitabile con il prezzo modico di 6 euro a persona, e infine, il museo archeologico di Fira.
  2. Non cercare solamente il divertimento: sebbene l’idea di vacanza sia molto soggettiva, Santorini, al contrario di quanto si possa pensare, è molto adatta alle coppie. Le esperienze proposte dall’isola regalano momenti di divertimento e intrattenimento, ma il luogo suggestivo è la chiave per una vacanza rilassante e all’insegna della scoperta.

Quando andare a Santorini

Ovviamente i periodi estivi sono i migliori per visitare l’Isola e godere delle spiaggie offerte, ma chi non ama il caldo torrido e la folla di turisti dei mesi più ambiti, può optare per il mese di settembre, ottimo perché in Grecia conserva una temperatura calda, ma non afosa. Oltre a questo, la peculiarità di una vacanza a settembre è sicuramente il prezzo, indubbiamente più accessibile. L’autunno invece, non è consigliato, in quanto Santorini è una meta turistica, in particolar modo balneare. Visitare Santorini nei periodi freddi sarebbe un vero peccato perché si andrebbe a perdere quella magia di una località animata e viva nella sua essenza.

Impostazioni privacy