Caterina Murino madrina del Festival del cinema di Venezia, ma la ricordate a Miss Italia? Correva l’anno 1997

Forse in molti non ricordano Caterina Murino a Miss Italia… in effetti sono passati tanti anni: si tratta del 1997.

L’attrice e modella Caterina Murino è la madrina dell’edizione numero 80 del Festival del Cinema di Venezia. È stata una bond girl nel film “Casino Royale” del 2006, con Daniel Craig nei panni di James Bond. Ma in quanti sanno che ha partecipato anche a Miss Italia? È stato diverso tempo fa e forse non tutti se la ricordano, arrivò quinta. Il concorso di bellezza le ha aperto poi la strada nella moda e nel cinema.

Infatti, grazie a Miss Italia, Caterina Murino ha intrapreso una brillante carriera nel mondo dello spettacolo, gestita con grande accortezza, con scelte ben calibrate delle campagne e dei marchi di cui è stata testimonial, dall’abbigliamento alla cosmetica, e delle produzioni cinematografiche, televisive e anche teatrali a cui ha partecipato. Caterina Murino ha saputo costruire una carriera solida e di qualità che è andata ben oltre la sola bellezza.

Caterina Murino a Miss Italia, spunta la foto

Modella, attrice e showgirl, Caterina Murino è una protagonista del mondo della moda e dello spettacolo in Italia e non solo. La sua partecipazione come bond girl al film della saga di James Bond “Casino Royale“, a fianco di Daniel Craig, le ha dato fama internazionale e le ha aperto anche le porte del cinema all’estero, soprattutto in Francia dove ha preso parte a numerosi film e serie tv e dove tuttora risiede.

La carriera di Murino è iniziata proprio con Miss Italia, il concorso nazionale di bellezza a cui partecipò nel 1997 all’età di vent’anni, classificandosi quinta con la fascia di Miss Deborah Italia, l’azienda di cosmesi di cui è stata testimonial per alcuni anni. A seguito del concorso di bellezza, Murino entrò nell’agenzia di moda Paolo Tomei Models, iniziando la carriera di modella. L’edizione 1997 di Miss Italia fu vinta da Claudia Trieste e tra le concorrenti alcune nel tempo sono diventate molto famose: l’attrice Christiane Filangieri, che arrivò terza, la modella, showgirl e poi politica Mara Carfagna, classificata sesta dietro Murino, e la cantante Annalisa Minetti, settima.

caterina murino miss italia post
Caterina Murino e la sua partecipazione a Miss Italia 1997 (Foto Instagram @missitalia/Facebook) – VelvetStyle.it

Dopo Miss Italia, nel 1999 Caterina Murino partecipò come “letterina” alla prima edizione di “Passaparola”, il quiz condotto da Gerry Scotti su Canale 5. In quel periodo aveva anche iniziato a studiare recitazione alla Scuola di Cinema e Teatro di Francesca De Sapio. Una formazione importante per l’avvio della carriera di attrice e che pochi anni dopo le ha permesso di iniziare a muovere i primi passi in produzioni televisive, con piccole parti in alcune fiction, come “Il giovane Casanova”, “Le ragazze di Miss Italia” di Dino Risi, “Don Matteo” e “Orgoglio”.

Caterina Murino, la carriera da attrice

Nel 2002 ha recitato nel suo primo film, “Nowhere“, con la regia di Luis Sepúlveda. Il secondo film di Murino è stato subito in Francia, “Il bandito corso“, una commedia con Christian Clavier e Jean Reno, in cui l’attrice italiana ha avuto il suo primo ruolo importante. Grazie a questo film. Caterina Murino è diventata famosa per il pubblico francese e ha iniziato a recitare in numerosi film in Francia, anche se non sono mancate le partecipazioni a film e serie in Italia.

Parallelamente, Murino ha portato avanti anche una carriera da attrice di teatro, soprattutto in Italia. Anzi, proprio a teatro ha fatto il suo debutto da attrice, con “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie, per regia di Danilo Ghezzi, al Teatro Chiesa di Milano nel 2000.

caterina murino carriera attrice
Caterina Murino è la madrina del Festival del Cinema di Venezia 2023 (Foto: Ansa) – velvetstyle.it

Oggi, Caterina Murino è un’attrice affermata, soprattutto in Francia grazie alle numerose possibilità che le ha offerto il cinema francese. Così come è stato per un’altra famosa modella italiana, Monica Bellucci. Tra gli ultimi lavori di Murino al cinema, si segnalano il film “Veneciafrenia” del regista Alex de la Iglesia, del 2022, e in Italia il film di Netflix “Mio fratello mia sorella”, regia di Roberto Capucci, con Alessandro Graziosi e Claudia Pandolfi tra i protagonisti.

Caterina Murino aveva già partecipato al Festiva del Cinema di Venezia, nel 2008, come attrice insieme al cast del film “Il seme della discordia” di Pappi Corsicato. In questa 80esima edizione del festival, invece, ha il ruolo da protagonista di madrina. Dopo il bagno di rito nelle acque della spiaggia del Lido, per l’anteprima, Caterina Murino ha condotto la cerimonia di apertura del Festival di Venezia nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, la sera del 30 agosto. Tornerà sul palco della Sala Grande per le premiazioni della serata conclusiva, sabato 9 settembre.

Impostazioni privacy