Dona un nuovo volto alla tua casa in pochi semplici passi: basta coprire le piastrelle di bagno e cucina senza toglierle

Puoi dare un volto nuovo alla tua nuova casa in pochi step: non togliere le piastrelle del bagno e della cucina perché puoi coprirle. 

Le piastrelle sono un elemento fondamentale nelle nostre cucine e bagni, non solo per la loro funzionalità ma anche per l’estetica che possono offrire agli ambienti. Ma cosa fare quando il loro aspetto non ci soddisfa più o semplicemente desideriamo rinnovare lo stile di queste stanze senza intraprendere lavori invasivi? In questo articolo, esploreremo come coprire le piastrelle di cucina e bagno senza rimuoverle, seguendo alcune istruzioni chiave.

Piastrelle bagno e cucina: come coprirle senza toglierle
Basta coprire, senza toglierle, le piastrelle del bagno e della cucina – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

Le piastrelle sono pezzi di ceramica, gres porcellanato o altri materiali resistenti che vengono utilizzati per rivestire pavimenti e pareti. Nelle cucine e nei bagni, le piastrelle svolgono una duplice funzione: proteggere le superfici dall’umidità e dagli schizzi d’acqua, garantendo al contempo una facile pulizia. Grazie alla vasta gamma di colori, dimensioni e texture disponibili sul mercato, le piastrelle permettono anche di personalizzare gli spazi secondo i propri gusti.

Come coprire le piastrelle del bagno e della cucina senza toglierle

Per rinnovare l’aspetto delle pareti ricoperte da vecchie o datate piastrelle senza rimuoverle è possibile adottare diverse soluzioni. Una delle tecniche più diffuse consiste nell’applicazione di pannelli in PVC o resina adesiva direttamente sopra le vecchie piastrelle. Questa soluzione è pratica ed economica ed offre un ampio ventaglio di finiture estetiche. Un’altra opzione è l’utilizzo della pittura specifica per ceramica che consente un cambiamento radicale del colore delle pareti in modo semplice ed efficace.

Una volta scelto il metodo preferito per coprire le vecchie piastrelle, è essenziale assicurarsi che i nuovi materiali siano adeguatamente protetti per garantirne durata nel tempo. Nel caso dei pannelli adesivi o in PVC, è importante verificare che la colla utilizzata sia resistente all’umidità tipica dei bagni e delle cucine. Per quanto riguarda la pittura per ceramica, invece, sarà necessario applicare uno strato finale di vernice protettiva trasparente che possa salvaguardarla da graffi ed usura.

Come togliere le piastrelle del bagno e della cucina senza toglierle
Puoi coprire le piastrelle di casa senza toglierle – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

Quando si decide di coprire anziché rimuovere le vecchie piastrelle è fondamentale evitare alcuni errori comuni che potrebbero compromettere il risultato finale del lavoro. Primo fra tutti non preparare adeguatamente la superficie prima dell’applicazione dei nuovi materiali: pulizia accurata dalle impurità e levigatura leggera sono passaggi obbligatori per assicurarsi una buona adesione del nuovo rivestimento alle vecchie superfici.

Un altro errore frequente consiste nel sottovalutare l’impatto dell’umidità residua: prima della posa in opera dei nuovi materiali bisogna assicurarsi che non vi siano infiltrazioni d’acqua dalle vecchie fughe tra una mattonella e l’altra. Infine, scegliere prodotti economicamente vantaggiosi ma qualitativamente scadenti può sembrare allettante ma spesso si traduce in un deterioramento precoce del lavoro eseguito.

Impostazioni privacy