Pantaloni corti, quando non vanno mai indossati: così rischi di fare una pessima figura

I consigli degli esperti di moda, non rischiare di fare una pessima figura o di essere fuori luogo: quando non si indossano i pantaloni corti. 

Con l’arrivo della bella stagione, il guardaroba maschile diventa oggetto di riflessione, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei capi più adatti a combattere il caldo senza rinunciare all’eleganza. Tra le opzioni preferite dagli uomini ci sono sicuramente i pantaloncini, sia in versione lunga che cortissima. Tuttavia, è fondamentale fare attenzione a quando e come indossarli per evitare passi falsi.

Quando non indossare mai un pantalone corto
Pantalone corto, quando non indossarlo mai – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

I bermuda rappresentano un capo estremamente apprezzato nel guardaroba maschile estivo grazie alla loro capacità di coniugare comodità ed eleganza. Questo tipo di abbigliamento deve il suo nome all’isola britannica delle Bermuda, dove fu inventato nel XIX secolo per soddisfare le esigenze degli inglesi residenti in climi tropicali. Perfetti per il mare, la montagna o anche per una passeggiata in città se abbinati ad una camicia bianca infilata nei pantaloni, i bermuda offrono una soluzione pratica senza sacrificare lo stile.

Esiste un’ampia gamma di modelli tra cui scegliere, a seconda dello stile personale e della conformazione fisica. Chi ha le gambe lunghe può optare per modelli che terminano leggermente sopra al ginocchio mentre chi ha le gambe più corte potrebbe preferire quelli che arrivano sotto al ginocchio. Per quanto riguarda i tessuti, i bermuda possono essere realizzati in cotone, lino o jeans; la scelta dipende dalle preferenze personali e dall’occasione d’uso.

Quando non indossare mai i pantaloni corti

Nonostante la loro versatilità, ci sono contesti nei quali i bermuda non sono appropriati: ambientazioni lavorative con dress code formale o eventi importanti come matrimoni o battesimi richiedono un abbigliamento più elegante. In queste occasioni si dovrebbero preferire completini estivi composti da giacca e cravatta oppure polo accompagnate da mocassini.

Pantaloni corti quando non indossarli
Per non essere fuori luogo, ecco quando non si indossano pantaloni corti – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

Capire quando rinunciare ai bermuda è essenziale; fortunatamente esistono numerose alternative altrettanto valide per l’estate. Gli uomini possono orientarsi verso classici jeans o t-shirt colorate abbinate a sneakers trendy, completini sportivi con polo colorate ed infradito, oppure outfit casual chic con mocassini blu abbinati ad una camicia bianca leggermente sbottonata sul petto insieme ad un paio di chino beige chiaro.

In conclusione, pur essendo un capo amato e versatile del guardaroba estivo maschile, è importante sapere quando i pantaloncini possono essere indossati e quando invece è meglio optare per alternative più formali ed eleganti.

Impostazioni privacy