Pressione bassa, il caldo potrebbe aggravare la situazione: come affrontarla durante l’estate

Soffri di pressione bassa? Attenzione durante l’estate, il caldo potrebbe aggravare la situazione: ecco cosa fare e come intervenire. 

L’estate è una stagione che molti attendono con impazienza, ma che può trasformarsi in un vero incubo per chi soffre di pressione bassa a causa del caldo torrido.

Pressione bassa in estate, come affrontarla con il caldo
Come affrontare la pressione bassa quando fa caldo in estate – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

In Italia, le alte temperature estive possono causare non pochi problemi di salute, soprattutto a chi è soggetto a ipotensione. È quindi essenziale prestare attenzione alle proprie abitudini quotidiane e adottare alcuni accorgimenti per mantenere la pressione sotto controllo.

Pressione bassa in estate: cosa fare quando fa caldo

La pressione arteriosa gioca un ruolo cruciale nel nostro benessere. Essa varia quando il cuore pompa sangue nelle arterie (pressione sistolica) e quando si rilassa (pressione diastolica). Valori al di sotto dei 90-60 mmHg e 120-80 mmHg indicano ipotensione o ipotensione posturale se si manifesta alzandosi in piedi dopo essere stati seduti o distesi. I sintomi includono debolezza, vertigini, nausea e persino svenimenti, particolarmente frequenti in estate quando il calore induce vasodilatazione riducendo ulteriormente la pressione.

Durante i mesi estivi è quindi fondamentale evitare l’esposizione prolungata al sole, il consumo eccessivo di alcolici o cibi grassi e assicurarsi una corretta idratazione per prevenire l’abbassamento della pressione. Per affrontare l’estate senza spiacevoli inconvenienti legati alla bassa pressione, ecco alcuni consigli:

  • Idratazione: bere abbondantemente è essenziale; circa due litri d’acqua al giorno aiutano a mantenere stabile la circolazione sanguigna.
  • Dieta con meno sale: limitando il sale si previene la ritenzione idrica che può influire negativamente sulla circolazione; meglio non superare i cinque grammi giornalieri.
Pressione bassa in estate, come affrontarla
Pressione bassa in estate, cosa fare quando fa caldo – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it
  • Attività fisica regolare: l’esercizio migliora la circolazione del sangue; trenta minuti al giorno o cinque volte alla settimana sono ideali.
  • Evitare disturbi digestivi: mangiare poco ma spesso, prediligendo cibi leggeri ricchi di proteine magre come carne bianca, pesce, uova oltre a frutta e verdura aiuta nella prevenzione degli sbalzi di pressione dovuti ai pasti.

Seguire uno stile di vita salutistico ed equilibrato è cruciale tutto l’anno ma diventa ancora più importante durante l’estate per chi soffre d’ipotensione. Adottando questi semplici accorgimenti sarà possibile godersi la bella stagione senza temere gli effetti del caldo sulla salute.

Impostazioni privacy