Maurizio Ferrini età, ex moglie, figli, vita privata: tutto sulla Signora Coriandoli

signora coriandoli maurizio ferrini
Signora Coriandoli interpretata da Maurizio Ferrini - screen Rai Play - velvetstyle.it

L’interprete della Signora Coriandoli ha una storia privata e professionale molto interessante: l’amicizia con Arbore, l’amore e la fede.

Nato artisticamente nell’affascinante mondo di “Quelli della notte” nel lontano 1985, Maurizio Ferrini ha da subito conquistato il pubblico con la sua stravagante e irresistibile comicità. Grazie al suo ruolo di rappresentante di pedalò della “Cesenautica”, ha dato vita al famoso tormentone “Non capisco, ma mi adeguo“, diventando un volto amatissimo della televisione italiana.

Ma è stato negli anni ’90 che Ferrini ha colto la grande occasione per mostrare al mondo tutto il suo talento. Con una travolgente interpretazione en travesti, ha conquistato il cuore del pubblico di “Domenica in”. Indossando i panni della signora Emma Coriandoli, ha saputo dar vita a una parodia esilarante della casalinga media italiana, regalando risate e momenti di spensieratezza.

La signora Coriandoli, negli anni, diventa un vero e proprio alter-ego di Ferrini, che negli anni 2000 compare sempre più spesso nei panni della simpatica signora. Nell’ultimo anno, la simpatica casalinga emiliana è diventata una presenza fissa nel programma “Che Tempo Che Fa” di Rai 3, dove nelle ultime puntate ha presentato il suo “tormentone estivo”: una canzone ironica chiamata “La Menopausa”.

Ferrini: la famiglia, le difficoltà e la fede

Ferrini è diventato molto popolare negli anni ’90. Lui stesso, in alcune interviste, ha dichiarato che quegli anni furono i piu fortunati della sua carriera. Con l’arrivo del nuovo millennio, però, la televisione sembrò dimenticarsi per qualche anno di lui e nella sua vita arrivarono i problemi. Negli ultimi anni Ferrini, che nel frattempo è tornato in televisione in programmi come “L’Isola dei Famosi” e “Il sabato italiano”, ha dichiarato che il periodo di lontananza dalla televisione è stato molto difficile.

Lo stile di vita che poteva permettersi negli anni ’90 non fu sostenibile e con il diminuire del lavoro l’attore affrontò un periodo molto duro. Da questa situazione Ferrini è riuscito ad uscire grazie a due fattori: l’amore e la fede.

Il comico ha dichiarato spesso di essere molto legato alla spiritualità. Ha raccontato di essersi avvicinato alla fede in un momento difficile della sua vita e da allora ha continuato a praticare la preghiera. In un’intervista al Corriere della Sera, ha affermato di recitare due rosari al giorno, uno la mattina e uno la sera.

Ferrini cattolico
Ferrini si è più volte dichiarato un fervente cattolico (Foto Ansa) – velvetstyle.it

Maurizio Ferrini è attualmente fidanzato con Sara Guglielmini, un’esperta di comunicazione che da qualche anno lavora anche come sua manager. Ferrini ha definito Sara “il suo angelo” e ha raccontato, in un’intervista di qualche anno fa, che la giovane donna gli è stata vicino in un momento molto difficile per lui, in cui la carriera televisiva si era affievolita e le difficoltà della vita si facevano sentire.

Prima di Sara, Ferrini ha avuto relazioni con altre donne ma non ha mai avuto figli. Quello che è invece noto della sua vita privata è la profonda amicizia che lo ha sempre legato a Renzo Arbore.

L’amicizia con Renzo Arbore

I due si conobbero negli anni ’80, quando Maurizio Ferrini si entrò nel cast fisso della trasmissione “Quelli della notte”, di cui Renzo Arbore era conduttore.

Ferrini ha raccontato in un’intervista al corriere che tutto ebbe inizio grazie a Nicoletta Braschi, all’epoca fidanzata di Roberto Benigni. La giovane infilò una videocassetta contenente uno spettacolo di Ferrini nel cappotto di Renzo Arbore.

Era aprile 1983, e da lì a poco la vita di Maurizio avrebbe preso una svolta inaspettata. Arbore, attratto dal suo talento unico, decise di dargli un’opportunità, e nel 1984 lo chiamò per un incontro. “Ci vediamo tra sei mesi”, promise Arbore a Maurizio.

Renzo Arbore, con il suo occhio attento per il talento e il suo amore per l’arte comica, comprese subito il potenziale di Ferrini e lo accolse nella sua cerchia di collaboratori. Da quel momento in poi, l’amicizia tra i due comici si rafforzò sempre di più, sia sul palco che fuori. Insieme, hanno condiviso momenti indimenticabili, risate contagiose e una forte passione per la musica country.

Maurizio Ferrini e i grandi no ai registi italiani

La vita di un artista è fatta di scelte, e talvolta sono proprio i “no” che plasmano il destino.

Ferrini ha collaborato con registi come Dino Risi, Carlo Verdone e i fratelli Vanzina: nomi importanti che hanno riconosciuto il talento di Maurizio e gli hanno dato l’opportunità di calcare i set cinematografici. Ma anche di fronte al successo, Ferrini ha saputo dire “no” quando lo riteneva necessario.

Maurizio Ferrini carriera
La carriera di Maurizio Ferrini e i vari no – foto: Instagram – velvetstyle.it

Ferrini ha rifiutato il ruolo offertogli da Giuseppe Bertolucci, un gesto che ha suscitato scalpore e indispettito alcuni. Ma quel “no” ha dimostrato la sua volontà di cercare una sua via, di seguire le proprie intuizioni e di non compromettere la sua visione artistica. E così, anche quando le critiche lo definivano fuori di testa o inaffidabile, Maurizio Ferrini ha continuato a seguire il suo istinto, affrontando le sfide che la vita gli riservava.