Mare turchese e spiagge paradisiache: è l’Isola (da sogno) più piccola di Italia, dove si trova

Acque della Toscana
Mare turchese e spiagge paradisiache (velvetstyle.it)

L’Italia vanta panorami incredibili, alcuni molto famosi, altri meno, come la piccola isola da sogno con acque limpidissime.

Non è particolarmente acclamata a livello turistico e proprio per questo ancora oggi riesce ad essere un vero e proprio paradiso terrestre.

Niente folla, niente caos, distese sabbiose, rocce, natura e soprattutto delle acque così limpide da sembrare quelle di una piscina.

L’Isola da sogno più piccola d’Italia

La piccola isola italiana è un sogno, non la piccola per estensione ma sicuramente la più piccola ad essere fruibile ed abitata. Si contano poco meno di trenta persone, bisogna arrivare in barca ed ha una forma strana, come se fosse una sorta di mezza luna.

isola in Toscana
Perché visitare una delle isole più piccole d’Italia (velvetstyle.it)

Siamo a Giannutri, la piccola isola del Mediterraneo, per estensione e numero di abitanti, è anche molto poco conosciuta ma proprio questo è il suo valore aggiunto. Mentre altri luoghi sono diventati famosi e quindi resi di fatto invivibili durante il periodo estivo a causa della folla di turisti, Giannutri non è così gettonata. Sicuramente il motivo è logistico, arrivare non è facile, serve infatti la barca, molti turistici nemmeno conoscono la sua esistenza.

Si trova sulla costa toscana quindi molti preferiscono restare sulla terraferma oppure andare in zone più note come l’isola d’Elba. Oggettivamente è più piccola l’isola di Ortigia, però questa è molto vicina alla costa quindi non vale in termini naturalistici quanto può fare invece Giannutri.

Giannutri: un’isola affascinante e poco famosa

Un luogo molto affascinante, naturale, un po’ selvaggio che si estende su appena 500 metri e 5 chilometri. Gli abitanti sono pochi ma c’è tutto il necessario, niente auto o strade asfaltate, qui gli abitanti si muovono solo a piedi. La cosa particolare è proprio questa, poter vivere in modo naturale.

Le acque sono cristalline e i fondali pulitissimi, il luogo perfetto dove fare snorkeling. La gita ideale è proprio quella in barca per godere del mare aperto e anche dei vari percorsi. Qui la natura vive spontanea e quindi è possibile vedere la bellezza della macchia mediterranea. C’è anche storia e cultura, resti di epoca romana, il Monte Mario, il Poggio di Capel Rosso, punto più alto dell’isola. Un luogo splendido anche per fare birdwatching.

Oltre alle scogliere che sono chiaramente il punto più interessante per ammirare il panorama, ci sono anche delle piccole spiagge di ghiaia, Cala Maestra e Spalmatoio, che fungono anche da arrivo per le barche. Sicuramente non il massimo comfort per chi viaggia con bambini e anziani poiché non ci sono stabilimenti balneari ed è tutto molto naturale. Di grande bellezza la villa romana del I secolo d.C. che apparteneva alla famiglia dei Domizi Enobarbi, di cui faceva parte l’Imperatore Nerone. Sull’isola quindi si può fare mare, trekking, scoprire la storia del posto e anche fare amicizia con i locali. Gli abitanti sono pochi ma molto accoglienti.

Non ci sono grandi servizi, nella piazzetta c’è un solo negozio di alimentari e un bar. Per arrivare è possibile prendere un traghetto a Porto Santo Stefano, la traversata dura circa un’ora. In alternativa ci sono taxi boat che possono accompagnare e recuperare persone sull’isola con una tariffa unica. Altrimenti vale la pena prendere la propria barca o noleggiarla per poter fare il giro della costa.

Mare paradisiaco e reperti storici: tutto il bello dell’Isola

Giannutri è l’isola più piccola dell’Arcipelago toscano e quella che si trova più a Sud della Regione, più o meno sono 14 chilometri dall’Isola del Giglio. Un’isola di tipo calcareo dove in gran parte ci sono foreste, la costa è molto frastagliata con calette e grotte veramente incredibili. Il golfo è piccolo ma è tanto sorprendente. Come mostrano i reperti questa zona era già abitata nell’Età del Bronzo, ha avuto grande rilevanza in epoca romana, poi è stata messa sotto scacco dai pirati che attaccavano continuamente la zona prima di arrivare poi in Toscana. Durante il periodo napoleonico venne creato un forte di difesa per evitare i continui soprusi, nel 1861 entrò a far parte del Regno d’Italia e venne edificato un enorme faro.

isola piccola nella natura
L’Isola italiana più piccola ma paradisiaca (velvetstyle.it)

Il suo nome probabilmente deriva dalla dea Artemide, ovvero Diana. Nei documenti però ci sono anche altre forme come Ianuti e Gianuti. Il nucleo abitato si divide tra Spalmatoio, Ischiaiola e Oliveto, ci sono poi case sparse tra Piana dei fagiani, Vigna Vecchia, San Francesco. È possibile ammirare la sua bellezza naturale ma anche i monumenti, oltre alla villa romana a Cala Maestra, anche il Faro di Giannutri è accessibile.

Negli anni sessanta c’erano appena 3 abitanti, oggi ce ne sono 27, sicuramente un fenomeno particolare perché invece di diminuire, stanno aumentando. Durante il periodo estivo sicuramente c’è un certo interesse ma comunque non c’è mai folla. L’Isola è sotto tutela dell’Ente Parco ell’Arcipelago Toscano ma non ci sono hotel e non si può fare campeggio libero.

Fa parte di un’area naturale protetta, la riserva marina comprende tutto il tratto costiero, ci sono specie endemiche. Qui si trovano, tra gli altri, il gabbiano reale e quello corso, gli uccelli marini e i Chirotteri.

La gita di una giornata permette sicuramente di apprezzare tutta la sua bellezza, un luogo unico fatto di natura incontaminata, pace e tranquillità. La meta perfetta per fare un bel bagno rilassante, passeggiare tra gli alberi e soprattutto poter godere di un po’ di relax anche in pieno agosto.