In vacanza con Maria De Filippi, mare cristallino e sabbia fine: questa meta in Toscana è perfetta per una fuga estiva

Maria De Filippi è appassionata di mare ma anche di relax ed è per questo che per le sue vacanze sceglie sempre la Toscana.

Una terra in cui la bellezza paesaggistica incontra scorci mozzafiato, tra divertimento, benessere e anche un’enogastronomia tra le migliori al mondo.

Non sorprende infatti che la conduttrice abbia sempre amato la Toscana anche insieme a Maurizio Costanzo, dove si ritagliavano una fuga d’amore dal caos della città e dalla frenesia delle giornate di lavoro.

Maria De Filippi in vacanza in Toscana

Questa è un’estate sicuramente particolare per la regina di Mediaset, la prima senza il suo compagno di vita. Un duro colpo che la vede protagonista però di qualche giorno di relax accanto al figlio Gabriele.

il mare blu della Toscana
Il mare della Toscana: meta preferita di Maria De Filippi (velvetstyle.it)

La dimora in Toscana dove era solita trascorrere il tempo con il giornalista vanta una bellissima e rilassante vista mare, dove staccare la spina da tutto. Il rifugio dal mondo per Maria De Filippi resta quello che ha condiviso con il suo grande amore, ad Ansedonia, in Toscana. Una zona facilmente raggiungibile dal Lazio, scelta proprio per la pace e la serenità ma anche per la comodità con cui la coppia poteva lasciare gli impegni televisivi per ritrovare un po’ di serenità.

Ansedonia è un piccolo villaggio, oggi costituito da una zona dove sorgono tante ville di personaggi famosi che sono in fuga dal caos. Un luogo non tra i più gettonati in Toscana in termini di divertimento ma comunque molto apprezzato.

Ansedonia: il borgo della Toscana

Ansedonia si trova a Grosseto ed è comunque un piccolo paesino nel cuore della Toscana, una zona turistica ma non asfissiate, dove ci sono i vacanzieri ma non il caos fastidioso delle mete più gettonate. Chi arriva in questo posto infatti cerca altro, non solo le bellezze della Regione ma anche un po’ di tranquillità ed per questo che a partire dagli anni settanta è diventata sempre più centrale, come meta di fuga per coloro che erano abituati alle metropoli e durante le vacanze volevano “fuggire via”. Un luogo di grande bellezza che ha mantenuto anche molto bellezze del tempo come la Villa all’Oliveto molto particolare e anche l’insieme di strutture progettate da Ascarelli.

Ansedonia collina
Lo scorcio di Ansedonia conquista i personaggi famosi (velvetstyle.it)

Ansedonia vanta da un lato il promontorio e dall’altro invece il bellissimo centro e poi la zona costiera. C’è tanto da vedere, come la Chiesa di San Biagio, un edificio religioso che risale ad epoca romana oppure la città antica di Cosa che fu costruita addirittura nel 273 a.C. e si trova praticamente a picco sul mare. Quest’area un tempo serviva ad arginare gli attacchi nemici, permetteva infatti di poter vedere chiaramente chi stava arrivando dal mare.

La città divenne nel tempo una vera fortezza quindi sviluppata da questo punto con cinta murarie a difesa e addirittura la costruzione di ben diciassette torri. Nell’area si trova anche il Museo Archeologico Nazionale dove è possibile ripercorrere tutta la storia del posto con dettagli, reperti, elementi sconosciuti di grande valore. Torre San Pancrazio è per certi versi uno dei simboli di Ansedonia, fu costruita nella seconda metà del ‘500 ed ancora oggi ha un valore importante. Al tempo serviva, nell’insieme di opere militari, per intensificare il sistema difensivo, poi è diventata una torre di avvistamento e alla fine è stata dismessa ma è bellissima perché sorge proprio sul mare.

Da ammirare anche la torre di San Biagio che si trova a picco sul mare, questa ha una particolarità sia in termini di posizionamento che per struttura. Ad Ansedonia si trovano anche i resti dell’antico Portus Cosanus proprio ai piedi del promontorio. Era il porto cittadino che nel tempo è stato sviluppato con strutture di vario tipo ma possiede ancora oggi il fascino della sua costruzione, ci sono negozi, ristorantini, quindi per tutti è un punto di approdo.

Da vedere lo Spacco della Regina, una roccia particolare che sorge proprio in questo punto e che al tempo serviva anche per far defluire le acque in un certo modo. Probabilmente la sua forma è dovuta a una frana o per qualche opera artificiale. In zona si trova anche La tagliata etrusca, un canale che è scavato interamente nella roccia da cui defluisce l’acqua. Questo è un lavoro che attesta l’ingegneria romana ed è perfettamente integro ancora oggi. Stupenda Torre Puccini che risale al XV secolo e si trova sulla riva.

Non manca anche tutta la zona costiera perfetta per le famiglie perché ampia e molto comoda da raggiungere. Un luogo ideale, scelto da personaggi come Maria De Filippi, per avere tutto il bello del mare turchese, della sabbia finissima, del paesaggio che si perde a vista e della zona montuosa alle spalle che crea un insieme pittoresco.

Impostazioni privacy