Ombrellone e lettini a 7.50€ e mare paradisiaco: ecco perché stanno tutti prenotando questa meta da sogno

Ombrellone e lettini hanno raggiunto in alcune spiagge cifre assurde, tanto da rendere veramente difficile la vacanza.

Per alcune bagnanti è diventato praticamente impossibile accedere nelle spiagge attrezzate con tutta la famiglia, soprattutto considerando le voci di spesa a cui fare riferimento per un periodo prolungato.

Un problema tutto italiano che coinvolge, in modo minoritario, gli altri paesi e che sta portando ad un vero e proprio scandalo sulle coste.

Ombrellone e lettini: costi in aumento

Ogni anno i prezzi degli ombrelloni e dei lettini, quindi in generale dei servizi, hanno subito un aumento. Prima le chiusure del Covid da recuperare e poi l’inflazione, ma quest’anno la situazione è alle stelle, esasperando per molti versi. Complessivamente è stato registrato un aumento del 20% rispetto ai prezzi dello scorso anno. Una cifra, quindi, non proprio bassa.

spiaggia basso prezzo
Mare cristallino e prezzi low cost (velvetstyle.it)

L’impatto maggiore lo hanno le sdraio, che arrivano ad un costo maggiorato fino al 42%, i lettini fino al 16 come anche gli ombrelloni. Tutto dipende dalla “zona”. Ci sono infatti alcune aree dove la situazione è impraticabile. A Livorno gli aumenti sono del 5% ma in altre zone come la Puglia, sempre più battuta dal turismo estivo, possono volerci 80 euro in un lido per fare una giornata al mare con due lettini e un ombrellone.

Il Codacons parla di un incremento medio che riguarda non solo questi strumenti da spiaggia ma anche cibi e bevande, noleggio di pedalò e canoe. Tutto costa di più e questo spinge, come è sempre stato nel periodo di alta stagione, a optare per altre mete. In Italia la situazione non è facile, le spiagge libere sono sovraffollate e comunque non agevoli sempre per chi si sposta con anziani e bambini. E quelle a pagamento talvolta sono impraticabili per i costi. Non resta quindi, soprattutto per una vacanza di una o due settimane, pensare ad altre soluzioni low cost.

In una settimana infatti una spesa di questo tipo può avere un impatto importante sul costo totale, soprattutto per una famiglia di quattro persone. Non sorprende quindi la scelta di valutare non solo un turismo di prossimità quanto piuttosto offerte differenti che sono abbordabili da tutti i punti di vista.

Spiaggia a 7.50 euro: la vacanza low cost

Guardando ai costi, sicuramente una delle destinazioni da sogno che unisce mare cristallino e ombrelloni a basso costo è la Grecia.

vacanza economica dove andare
Dove andare in vacanza e spendere poco (velvetstyle.it)

Ci sono tanti paradisi low cost in Europa da valutare ma la Grecia è certamente una meta perfetta perché unisce tutto ciò che si può desiderare in questo senso, da prezzi fattibili in zone che ovviamente non sono le più note a enogastronomia da sogno, bellezze paesaggistiche e hotel da sogno. Il tutto facilmente raggiungibile dall’Italia con le compagnie aeree low cost o con la nave.

Tutto dipende, anche in questo caso, dalla destinazione. Non tutte le zone della Grecia sono economiche anche se bellissime. Santorini e Mykonos molto gettonate dal turismo di massa hanno prezzi più elevati ma basta solo spostarsi un po’ per trovare stesso mare cristallino, servizi e divertimenti, a prezzi decisamente più bassi.

Tra queste destinazioni è da considerare Cipro, una bellezza unica nel suo genere dove è possibile andare al mare spendendo solo 7.50 euro per ombrellone e lettino, una cifra sicuramente più fattibile, in una spiaggia dalla sabbia dorata e tra divertimenti di ogni tipo per giovanissimi e anche adulti.

Cipro: la destinazione da sogno della Grecia

La Grecia come la Spagna ma anche l’Italia rientra nelle destinazioni più gettonate in estate per clima e ovviamente anche per le spiagge uniche al mondo. Questo ha fatto lievitare di molto i prezzi dei voli, cosa a cui si può ovviare invece scegliendo di arrivare in nave dove i prezzi fissi non subiscono lo stesso impatto. Il viaggio è più lungo ma si risparmia parecchio.

Cipro vacanza
Le spiagge di Cipro immerse nel verde (velvetstyle.it)

Considerando quelle che sono le spese in loco, gli hotel e gli appartamenti riescono ad essere anche fattibili in termini economici. La grande bellezza che offre il paesaggio non si batte, i prodotti locali costano poco e in generale i prezzi sono decisamente più bassi rispetto all’Italia nello stesso periodo di alta stagione.

Guardando nello specifico alla spesa per le spiagge private, il costo si aggira sui 7.50 euro per ombrellone e lettino, arrivando talvolta a 10 euro ma comunque ancora fattibile. Insomma, con 15 euro una coppia riesce a fare una giornata di mare, in una settimana è decisamente meno costoso un bilancio di questo tipo.

Tra le spiagge da visitare quelle bellissime di Agia Napa che si trova nella parte orientale dell’Isola a Famagosta. C’è la famosa Nissi Beach e poi la Fig Tree Bay che sono da vedere assolutamente. Queste aree vantano spiagge libere e private, con prezzi variabili a seconda dei servizi offerti. In alcuni punti però i costi sono entro la media. Questo vuol dire che si può risparmiare veramente molto. Si trova sabbia, ciottoli e persino aree un po’ selvagge. La spiaggia di Afrodite, Petra Tou Romiou è la più famosa invece sicuramente in termini di bellezza è quella Nissi Beach ad avere il primato, Lara Beach è per coloro che amano la natura mentre per maggiore privacy è Konnos Bay ad essere perfetta.

Considerando il prezzo medio per un soggiorno in termini di spesa per hotel o alloggio di 300/500 euro a seconda della scelta per una settimana, certamente si può stimare in totale un prezzo nettamente più basso destinato a coloro che vogliono godere di mare da sogno senza spendere necessariamente un capitale.

Impostazioni privacy