Qui appena 20enne, oggi la regina (bellissima) di Un Posto al sole: la riconoscete?

È uno dei volti storici della televisione, il pubblico continua ad amarla. Nello scatto in bianco e nero non sembra nemmeno lei

Il firmamento delle star che hanno partecipato a Un posto al sole è immenso. Tra queste anche la ragazza che appare nella foto amarcord postata su Instagram: ha solo 15 anni ma lo sguardo è già rivolto alla camera e il sorriso è contagioso. Gli appassionati dello storico sceneggiato l’avranno sicuramente riconosciuta a una prima occhiata, per gli altri potrebbe essere un po’ più complicato.

Sul piccolo schermo ha ottenuto la consacrazione abbastanza precocemente, figurando nel 1987 all’interno del programma di Renzo Arbore Indietro Tutta come Miss Sud, ruolo che le calzava a pennello vista la sua bellezza tipicamente mediterranea. Tuttavia è per la serie amatissima dagli spettatori che batte il suo cuore: “Un posto al sole è una certezza, va avanti da quasi trent’anni. È una potenza, è famiglia ed è rassicurante”, ha dichiarato in un’intervista.

Oggi ha sessant’anni ma l’immagine che la ritrae sembra sia stata scattata solamente ieri, è ancora bellissima e impegnata in tanti progetti. I fan sperano di vederla ancora per tanti anni nei panni di Marina, uno dei personaggi più amati. Lei nel frattempo non smette di sorprendersi di tanto affetto: “Per me tutto è una conquista, ancora oggi dopo 35 anni di carriera. Non do niente per scontato e mi entusiasmo ancora come una ragazzina. Vivo ogni giorno sul set come fosse il primo!”.

La ragazza della foto è una star della TV: ecco di chi si tratta

Nella foto d’annata si fa fatica a riconoscerla ma quella ragazza è entrata nel cuore di tutti i telespettatori per aver interpretato uno dei personaggi storici di Un posto al sole. Marina Giordano è forse uno dei più riusciti anche grazie alla bravura dell’attrice che l’ha interpretata per ben 21 anni. Oggi sfoggia uno stiloso caschetto nero ma l’espressione è ancora quella, non pare che il tempo l’abbia scalfita minimamente.

Stiamo parlando ovviamente di Nina Soldano che in un’intervista rilasciata a NapoliToday aveva ammesso di rispecchiarsi profondamente nel suo personaggio, tenute in considerazione le differenze evidenti: “Mi rivedo molto in Marina. Ovviamente nella mia vita non ho mai preso in mano una pistola. Cosa abbiamo in comune? Sia io che lei siamo inguaribili romantiche e battagliere, entrambe abbiamo portamento ed eleganza. Differenze ce ne sono: lei è capricciosa ad esempio, io non lo sono”.

Nina Soldano oggi
Nina Soldano oggi ha sessant’anni ed è una delle attrici più amate della televisione – velvetstyle.it (fonte foto Instagram @nina_soldano)

Diversi gli excursus al cinema, tra cui un ruolo in Io e il re diretto da Lucio Gaudino del 1995 e Ponte Milvio di Roberto Meddi del 2000. Diversi i registi con cui ha collaborato tra cui Tinto Brass, Riccardo Donna ed Enrico Oldoini; una carriera che le ha permesso di crescere sempre, senza mai rimanere uguale a sé stessa: “Ero giovane, avere la fortuna di lavorare con mostri sacri del cinema italiano mi ha aiutato a crescere artisticamente. In quegli anni ho capito molte coste riguardo il mio mestiere. Poi io sono sempre stata una spugna, ho assorbito tanto da ognuno ma ho anche studiato molto”.

Studio ed esperienza sul campo che non sarebbero valsi molto senza una passione che nasce da lontano, da quando era bambina. Lei ammette di sentire scorrere nelle vene il proverbiale “fuoco sacro” sin dall’infanzia, è quello che le ha sempre dato la spinta decisiva per continuare a impegnarsi per raggiungere i propri obiettivi: “Se non lo hai non c’è niente da fare: ho sempre voluto fare questo mestiere, non è mai stato un capriccio per me. Era un desiderio reale che ho potuto realizzare solamente con la costanza e il lavoro, facendolo diventare una professione”.

Gli esordi di Nina Soldano tra Baudo, Arbore e Casa Vianello

Tanta TV l’ha resa uno dei volti più cari al pubblico ma Un posto al sole ma non è stata l’unica serie a cui ha partecipato. Tra le altre la ricordiamo infatti in Incantesimo, Casa Vianello e Il giudice Mastrangelo. Ha ancora bei ricordi sugli esordi davanti la telecamera: “Ero soltanto una ragazza con tanta voglia di fare e imparare, stavo entrando per la prima volta in questa scatola chiamata televisione”.

Nina Soldano si racconta: dagli esordi con Arbore e Baudo, passando per Casa Vianello
Dietro le quinte di Indietro Tutta con Renzo Arbore, Nina Soldano e Adriana Oliveira – velvetstyle.it (fonte foto ANSA)

Ammette di aver sempre puntato sul cinema nonostante poi la sua vita abbia preso una piega diversa: “Ho sempre aspirato al grande schermo poi è arrivata la TV e le sue emozioni fortissime. Pippo Baudo prima e Renzo Arbore poi, li vedevo da casa fino a qualche anno prima” e non nasconde una punta di nostalgia: “Era una bella Italia e soprattutto una bella televisione. Sicuramente diversa da quella di oggi, ogni periodo storico però ha il suo fascino”.

Con Raimondo Vianello e Sandra Mondaini ha condiviso una parte di percorso e non trattiene l’emozione per quei momenti passati in loro compagnia: “All’epoca avevo 28 anni. Erano una coppia incredibile, bellissima. Erano dolcissimi. Mi presero sotto la loro ala: lei stupenda, materna e accogliente mentre lui spesso mi punzecchiava con qualche battuta ironica. Si rivolgeva così a chi gli stava simpatico, era fatto così Vianello. C’era empatia con entrambi, è stato un onore e un privilegio lavorarci“.

Impostazioni privacy