Qui solo una bimba, oggi ha 63 anni ed è la regina della tv italiana: la riconoscete?

Questa tenera bimba, oggi è un volto molto apprezzato dal pubblico e dalla critica, ma anche sotto l’attenzione mediatica di questo periodo.

Quello sguardo curioso e attento l’ha conservato anche adesso all’età di 63 anni, diventando la regina della televisione italiana. L’unica differenza, oltre l’età che avanza, è che questa bambina non si sarebbe mai aspettata che da grande avrebbe seguito in qualche modo le orme del padre, coltivando una passione per la politica e il giornalismo, diventando così una delle più stimate conduttrici nel nostro paese.

Essere la figlia di un politico ha avuto i suoi risvolti positivi – come ammesso da lei stessa – ma anche le sue influenze negative. Tuttavia è stato anche il motivo per cui questa donna si è avvicinata sin da giovane al mondo della politica, conducendo programmi che trattassero tale tematica in maniera eccelsa e professionale, raggiungendo così una vasta fetta di pubblico. Oggi, non a caso, è una delle donne più stimate del panorama televisivo delle reti Rai. E, a breve, anche di quelle Mediaset.

Bianca Berlinguer: la passione che l’ha resa famosa

Gli ideali di questa donna sono sempre stati ben delineati anche quando, da ragazza, si è diplomata al liceo classico e poi ha continuato con le scienze umanistiche laureandosi in lettere presso l’Università di Roma La Sapienza.

Nata a Roma il 9 dicembre 1959 da Letizia e dal leader del partito comunista, politico della prima Repubblica, Enrico Berlinguer, inizia la sua carriera come stagista presso Radiocorriere Tv per poi iniziare una collaborazione con Il Messaggero agli inizi degli anni ‘80.

Nel frattempo approda a Mixer, un programma Rai degli anni ‘80 in vesti di redattrice, per poi finire nella redazione del TG3. Dal 1991 al 2016 ne è stata la protagonista dell’edizione serale.

Bianca Berlinguer bambina
La carriera di Bianca Berlinguer (fonte IG @bianca.berlinguer) – velvetstyle.it

L’inizio della sua carriera è stato indubbiamente influenzato dal suo nome. “Io penso che rimarrò per tutta la vita figlia di Enrico Berlinguer. Soprattutto dal punto di vista dell’impatto emotivo che il nome di mio padre ha ancora sull’opinione pubblica”, ha ammesso la giornalista.

Tuttavia, nonostante la nomina che Bianca Berlinguer porterà sempre con sé, ha imparato a farsi voler bene e stimare da un pubblico severo, che l’ha seguita in tutto il suo percorso, per finire con lo storico programma Carta Bianca, che tra i tanti cambiamenti di questa stagione Rai, subirà la chiusura, o meglio, lo spostamento.

In questa circostanza la donna, in compagnia del fidato collega Mauro Corona, traslocherà dalla tv di Stato per approdare sulla rete di Berlusconi. La notizia ha lasciato un senso di scetticismo ai tanti, ma le premesse della conduttrice sono delle migliori.

Cambia la casa, ma non gli ideali: Bianca Berlinguer e la nuova esperienza su Rete 4

Questa stagione che oramai è alle porte, vedrà diversi cambiamenti in merito alle reti televisive. In primo luogo vedremo diversi scombussolamenti e uscite di scena da casa Rai. Tra i tanti, la chiusura del programma Carta Bianca, che si trasferirà su Rete 4 il 5 settembre. Stesse tematiche, stessi protagonisti, ma a cambiare è uno studio che oramai è quasi pronto. Tuttavia, sono molti i telespettatori che vedono Mediaset come una sorta di opposizione politica, tanto che definiscono questa scelta come una caduta di stile da parte della conduttrice.

In merito alle tante perplessità di questo periodo, la stessa precisa: “Riteniamo che Rete 4, date le circostanze attuali, offra le migliori condizioni per continuare serenamente il nostro lavoro“. Questa dichiarazione arriva per rassicurare i tanti che la trasmissione non ha alcun modo intenzione di mutare i propri ideali, ma sarà fedele al lavoro finora svolto dalla Berlinguer.

berlinguer carta bianca
Carta Bianca si trasferisce su Rete 4: la reazione del pubblico (fonte IG: @bianca.berlinguer) – velvetstyle.it

La conduttrice ha inoltre invitato di seguire il programma nella nuova rete Mediaset, mettendo da parte qualunque tipo di pregiudizio. “So che la scelta di passare da Rai a Mediaset ha suscitato anche perplessità e critiche – ammette la giornalista – ma ho fiducia che il programma dimostrerà che le nostre idee e le nostre passioni non sono in alcun modo cambiate”. 

Poi conclude, rivolgendosi agli storici seguaci. “Ci auguriamo che i nostri tradizionali ascoltatori e amici si uniscano al pubblico che da sempre segue Mediaset e l’informazione di Rete 4”. Ovviamente la conduttrice ha sempre trasmesso l’amore per quello che fa, cercando così di iniziare una nuova avventura, ma pur sempre cercando di non perdere di vista coloro che da anni la seguono in maniera costante. Non ci resta che attendere il 5 settembre alle 21:25, per sintonizzarci su Rete 4.

Impostazioni privacy