Make-up in pericolo con il caldo: come evitare che la pelle risulti lucida e l’effetto panda intorno agli occhi

I consigli degli esperti per un make-up perfetto anche d’estate: come evitare l’effetto panda e la pelle lucida causa caldo. 

Realizzare un make-up che mantenga la sua freschezza e bellezza per ore può sembrare una sfida, ma con i giusti accorgimenti e prodotti è possibile ottenere risultati sorprendenti.

Il make-up da usare in estate con il caldo
Come evitare gli effetti del caldo sul make-up – Velvetstyle.it

In questo articolo, esploreremo passo dopo passo come creare un look duraturo, svelando tutti quei piccoli segreti che fanno la differenza.

Il make-up perfetto anche con il caldo

Il segreto di un make-up a lunga tenuta inizia ben prima dell’applicazione dei prodotti colorati: tutto ha inizio dalla preparazione della pelle. Una pelle ben pulita e idratata è la tela ideale su cui lavorare. Utilizzare strumenti come il Foreo Luna Mini 3 per una pulizia profonda aiuta a rimuovere sebo in eccesso, impurità e residui di trucco precedente, lasciando la pelle liscia, tonica e pronta ad accogliere i trattamenti successivi. Dopo aver pulito accuratamente il viso, l’idratazione diventa il prossimo step cruciale.

Una pelle ben idratata permette non solo al fondotinta e al correttore di aderire meglio ed evitare antiestetiche screpolature o accumuli di prodotto ma garantisce anche una maggiore durabilità del trucco nel tempo. È importante scegliere prodotti adeguati al proprio tipo di pelle ed evitare l’eccesso di crema che potrebbe compromettere la tenuta del makeup. Il primer è uno strumento prezioso quando si desidera che il trucco duri più a lungo. Applicato dopo l’idratazione, crea una base perfetta su cui far aderire meglio fondotinta e correttore, minimizzando pori dilatati e piccole imperfezioni. La scelta del primer giusto può fare davvero la differenza nella durabilità complessiva del look.

Il make-up perfetto e adatto per il caldo
I trucchi per un make-up perfetto anche in estate – Velvetstyle.it

Scegliere formule long-lasting sia per il fondotinta sia per il correttore è essenziale quando si punta alla durata. L’applicazione con tecniche appropriate come l’utilizzo della beauty blender umida permette non solo una migliore fusione di prodotti con la pelle ma ne ottimizza anche la quantità necessaria a garantire copertura senza appesantire.

Una tecnica molto utilizzata nelle routine professionali è quella del “baking”, ovvero fissare generose quantità di cipria sulle zone dove si desidera massima durabilità (come sotto gli occhi) lasciandola agire alcuni minuti prima di rimuoverla delicatamente. Questa procedura assicura un fissaggio estremamente efficace dei prodotti cremosi applicati precedentemente. Per quanto riguarda gli occhi, l’utilizzo di primer specifici aumenta notevolmente la tenuta degli ombretti prevenendo sbavature o accumuli nelle pieghe palpebrali. Scegliere formule waterproof sia per eyeliner sia per mascara garantisce resistenza all’acqua, lacrime o sudorazione mantenendo lo sguardo intenso ed impeccabile ore dopo l’applicazione.

Anche le labbra meritano attenzioni particolari se si vuole che il colore resista intatto nel tempo. L’idratazione preliminare seguita dall’utilizzo di matite labbra come base aumentano significativamente la tenuta dei rossetti liquidi o tradizionali applicati successivamente. Non meno importanti sono i ritocchi durante la giornata: portare con sé salviette assorbi-sebo o cipria compatta può essere utile per mantenere opache le zone tendenti alla lucidità senza alterare il lavoro svolto al mattino.

Un altro alleato prezioso è lo spray fissante make-up da vaporizzare a fine routine cosmetica; oltre a prolungarne ulteriormente la durabilità conferisce freschezza al look rendendolo “appena fatto” anche dopo ore dall’applicazione.

Impostazioni privacy