Yoga o pilates, anche tu sei indecisa? Quali sono le differenze e come capire quale scegliere

Sembrano, ad occhi poco esperti, due discipline molto simili, ma quali sono le differenze tra yoga e pilates? Come scegliere quella adatta. 

Lo yoga e il pilates sono due discipline che si stanno diffondendo sempre di più. Ma qual è la differenza tra le due? E come scegliere quella adatta a noi? Lo stress, la vita frenetica, i ritmi forsennati: tutto questo ci porta a vivere male. Per questo è importante fare attività fisica, per rilassare il corpo e la mente. Due discipline che si stanno diffondendo sempre di più sono lo yoga e il pilates. Ma qual è la differenza tra le due? E come scegliere quella adatta a noi?

Yoga o pilates, quali sono le differenze e quale scegliere
Cosa scegliere tra yoga e pilates: quali sono le differenze – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

I benefici dell’attività fisica sono ormai noti da tempo: non solo ci permette di tenersi in forma, ma anche di scaricare lo stress accumulato durante la giornata e migliorare l’umore. Per questo motivo negli ultimi anni si sono diffuse tantissimo attività come lo yoga o il pilates, che uniscono l’aspetto fisico con quello mentale. Ma qual è esattamente la differenza tra queste due discipline? E soprattutto come capire quale delle due fa al caso nostro?

Yoga o pilates, quali sono le differenze e come scegliere quella adatta

Innanzitutto partiamo dal presupposto che entrambe queste discipline fanno bene al nostro corpo e alla nostra mente. Sono infatti in grado di migliorare l’equilibrio del nostro corpo, aumentando forza ed elasticità; allo stesso tempo aiutano a rilassarsi e a scaricare lo stress accumulato. Ma se i benefici sono simili quali sono le differenze tra Yoga e Pilates?

Partiamo dall’yoga: questa disciplina nasce in India circa 5000 anni fa ed ha un approccio olistico alla salute del corpo umano. Si basa su tre principi fondamentali:

  • Asana (posizioni): servono per allungare i muscoli del corpo;
  • Pranayama (respirazione): serve per ossigenare meglio gli organi interni;
  • Meditazione: serve per rilassarsi.

L’yoga quindi punta molto sull’allungamento dei muscoli attraverso le posizioni; allo stesso modo presta molta attenzione alla respirazione ed al rilassamento della mente attraverso la meditazione.

Yoga o pilates come scegliere e quali sono le differenze
Quali sono le differenze tra yoga e pilates e come scegliere – Velvetstyle.it / Credits: Canva.it

Il pilates invece nasce nel ‘900 grazie all’idea del tedesco Joseph Hubertus Pilates. Questa disciplina punta molto sul rinforzamento dei muscoli posturali attraverso esercizi mirati; allo stesso tempo cerca di far lavorare tutti i gruppi muscolari in maniera uniforme. Pur essendo nate in epoche diverse entrambe queste discipline hanno quindi obiettivi simili ma differenti approcci: mentre l’yoga punta sull’allungamento dei muscoli attraverso posizioni statiche (le asana), il pilates predilige gli esercizi dinamici volti al rinforzamento dei muscoli posturali.

Ora veniamo alla domanda fondamentale: come facciamo a capire se dobbiamo praticare yoga o pilates? La risposta dipende dai nostri obiettivi:

  • Se vogliamo principalmente allungarci ed essere più elastici dovremmo optare per lo yoga.
  • Se invece vogliamo principalmente tonificare i nostri muscoli dovremmo optare per il pilates.

Inoltre possiamo fare una scelta anche basandoci sul nostro carattere:

  • Se siamo persone calme potremmo preferire lo yoga.
  • Se invece amiamo sfidare continuamente noi stessi potremmo preferire il pilates.
Impostazioni privacy